Scienza e tecnologia
Typography

Domani, giovedì 29 ottobre alle ore 11 in aula magna di ingegneria di via Loredan 20 a Padova William E. Lee, direttore del Centre for nuclear engineering e del Nuclear energy centre energy for doctoral training all'Imperial college London, terrà una conferenza dal titolo “Nuclear energy: a materials opportunity” in cui toccherà le molteplici problematiche legate ai materiali nella tecnologia nucleare e fornirà anche una panoramica sui radionuclidi instabili (una specie nucleare costituita da protoni, neutroni e loro contenuto energetico, che decadono emettendo energia sotto forma di radiazioni) e la loro applicazione in vari campi della scienza come la datazione dei fossili, diagnosi di patologie e distruzione di cellule tumorali. Inoltre William E. Lee amplierà la sua analisi ai possibili rischi della tecnologia nucleare.

 

L’incontro, organizzato dal gruppo Acg (Advanced ceramics and glasses) del DII, si inserisce nell’ambito di una serie di perspective lecture organizzate dal dipartimento di ingegneria industriale dell’università degli studi di Padova, allo scopo di favorire lo sviluppo e lo scambio di conoscenze scientifiche in ambito accademico, nazionale ed internazionale.

Il prof. William Lee è anche membro del nuclear innovation and research advisory board (Nirab) del Regno Unito, del Leverhulme trust panel of advisors, dell’International activities committee della Royal academy of engineering, del Technical advisory board del National nuclear laboratory e dello Scientific and environmental advisory board della Tokamak energy plc. In precedenza è stato vice presidente del Comitato consultivo del governo sulla gestione dei rifiuti radioattivi (Corwm, 2007-2013), consigliere speciale sul nucleare per la Camera dei lord (commissione scienza e tecnologia, 2013-14) e direttore del department of materials dell'Imperial college (2006- 2010). Componente della Royal academy of engineering, dell’Iommm, dell’Acers e del City and guilds institute, ha pubblicato oltre 350 articoli e 14 libri.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x