Scienza e tecnologia
Typography

calvizieCura alopecia areata

È in arrivo la prima pillola anti-calvizie, un farmaco approvato dall'organo regolatore statunitense FDA in grado di far ricrescere i capelli a persone colpite da alopecia areata, una diffusa malattia equamente distribuita in entrambi i sessi caratterizzata dalla perdita di capelli parziale o totale.

Il farmaco si chiama "ruxolitinib" e un primo studio pilota su alcun pazienti, condotto presso il Columbia University Medical Center e pubblicato sulla rivista Nature Medicine, ne dimostra l'efficacia: nell'arco di 4-5 mesi di terapia i pazienti trattati hanno visto la loro chioma ricrescere completamente.
Gli esperti americani hanno prima scoperto il segnale molecolare "errato" che nel bulbo del capello richiama cellule immunitarie, poi hanno individuato con precisione le cellule immunitarie "impazzite" che attaccano i capelli alla radice e rendono dormiente il follicolo pilifero causando la calvizie. Infine hanno identificato una famiglia di farmaci immunosoppressori che arrestano questo attacco del sistema immunitario e consentono alla chioma di ricominciare a crescere.
Se il farmaco si dimostrerà sicuro e ben tollerato su un maggior numero di pazienti, questa sarà la prima vera cura per una malattia esteticamente ed emotivamente molto gravosa.
Marianna Pagliarin

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x