Scienza e tecnologia
Typography

andrea lenziPartito lo studio pilota, i primi risultati entro quest’anno
E’ partito all’università La Sapienza di Roma il primo studio pilota per sperimentare l’efficacia della pillola blu (il sildenafil) sullo scompenso cardiaco delle donne affette da diabete. Ad annunciarlo è stato il professor Andrea Lenzi, direttore del dipartimento di Fisiopatologia medica dell'ateneo romano, durante il convegno su Genere e Scienza che si è svolto qualche giorno fa a Roma.

«Questo studio segue il primo, eseguito sugli uomini e pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Circulation – spiega Lenzi – e con cui abbiamo dimostrato l’attività positiva del sildenafil sul rimodellamento cardiaco dei diabetici. Poiché è dimostrato che la cellula muscolare cardiaca femminile è diversa e si ammala di più e più rapidamente, abbiamo iniziato anche questo secondo studio».

 

Sorprendenti i risultati del primo, quello eseguito sugli uomini: «Nel settanta per cento dei casi – riassume il direttore – abbiamo ottenuto il rimodellamento del muscolo cardiaco nei diabetici, con il ripristino della funzionalità di base, rimodellamento che veniva meno alla sospensione del trattamento». Tale rimodellamento è importante perché «Il cuore si contrae e si torce come una spugna: questa azione di torsione si modifica e si perde nel soggetto diabetico».

 

Nell’immaginario collettivo ci sono malattie “di genere”: gli uomini si ammalano di più a livello cardiaco, la donna di osteoporosi, per esempio. «Invece non è matematico», obbietta il professore, che pertanto spiega cosa succederà adesso al suo studio: «Chiederemo ai comitati etici l’autorizzazione per eseguire uno studio controllato, secondo procedure ben precise».

 

A supportare Lenzi ci sarà lo staff medico del primo studio, «Un team di giovani ricercatori, di età media di 35-36 anni e la cui prima firmataria è la dottoressa Elisa Giannetta».

Cristina Chinello

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x