Scienza e tecnologia
Typography

La VI edizione è stata vinta da Alex Bellos con “Il meraviglioso mondo dei numeri”L’edizione 2012 del Premio Galileo per la divulgazione scientifica 2012 è stata vinta dall’opera di Alex Bellos, “Il meraviglioso mondo dei numeri” (Einaudi, 2011).

La cerimonia finale si è tenuta ieri nell’Agorà del Centro Culturale Altinate San Gaetano di Padova,  di fronte a oltre 700 studenti delle quarte superiori, in rappresentanza dei circa 2500 ragazzi che hanno composto la giuria popolare. Mentre i notai procedevano allo spoglio delle schede pervenute dalle 110 scuole italiane che hanno composto la Giuria Popolare, gli autori finalisti hanno spiegato il significato delle loro opere e risposto alle domande dei ragazzi sollecitati dal conduttore Patrizio Roversi e commentate dal Presidente della Giuria scientifica Piergiorgio Odifreddi. Alex Bellos, giornalista del britannico "Guardian", con una laurea in matematica e informatica, ha ottenuto 50 voti su 109: “sono onorato di aver vinto il Premio Galileo – ha commentato il vincitore - non me lo sarei mai aspettato ma la matematica è la mia passione ed è un onore poterla condividere con i giovani e trasmetterla loro”. Sul filo dell’ironia, invece, la dichiarazione dell’Assessore alla cultura Andrea Colasio: “Padova riesce attraverso la scienza a promuovere il turismo della grande Padova umanistica”. Secondo classificato con 27 voti, Carlo Alberto Redi, con l’opera “Il biologo furioso. Provocazioni d’autore tra scienza e politica” (Sironi, 2011);  terzo, con 19 voti, Gian Francesco Giudice, con “Odissea nello zeptospazio, Un viaggio nella fisica dell’LHC” (Springer, 2011); quarto con 11 voti Telmo Pievani, con “La vita inaspettata. Il fascino di un’evoluzione che non ci aveva previsto” (Raffaello Cortina, 2011); quinto Niccolò Guicciardini con la sua opera “Newton” (Carocci, 2011).
Margherita De Nadai

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x