Sanità
Typography

Riservati a persone con "particolari" necessità

80 nuovi parcheggi per disabili e in terapia all'interno dell'ospedale e un aumento complessivo di 446 posteggi. Sono i risultati più evidenti dell'accordo di programma tra Comune di Treviso e azienda ULSS 9 che permette di razionalizzare i parcheggi e la viabilità nell'area del complesso ospedaliero del Ca' Foncello.

Un tassello fondamentale in vista del riordino dell'intera area previsto con il via ai lavori per la realizzazione della Cittadella della salute.Il progetto è stato realizzato nell'ambito dell'Accordo siglato il 24 febbraio 2006 che consente di compattare, senza interruzioni, la proprietà dell'azienda sociosanitaria trevigiana - attualmente interrotta dalla presenza di un parcheggio di proprietà comunale – e di realizzare una nuova strada e parcheggi per facilitare l'accessibilità all'Ospedale ed allo stesso tempo agevolare l'accesso alla città dalla vicina uscita della tangenziale. In pratica il Comune ha ceduto all'ULSS 9 il parcheggio di fronte all'ospedale in permuta con l'area di sosta di proprietà dell'ULSS collocata tra via Marchesan e via Ospedale. Un accordo del valore di 3.600.000 euro che ha portato alla riorganizzazione della viabilità con la confluenza del transito veicolare lungo via Scarpa. L'atto conclusivo dell'intervento con il cambio di viabilità dal 6 agosto. "Siamo alla conclusione di un accordo che migliora in maniera decisa i servizi e la viabilità dell'area del Ca' Foncello – sottolinea il Direttore generale dell'ULSS 9 dr. Claudio Dario – sono stati aumentati i parcheggi, soprattutto a vantaggio dell'utenza che per motivi di cura ha bisogno di accedere all'interno degli spazi ospedalieri. Un'utenza che abbiamo calcolato essere di circa 500 persone al giorno". "Senza contare che il completamento dell'accordo – sottolinea infine il dr. Dario – rappresenta un tassello fondamentale nel quadro delineato verso la realizzazione della Cittadella della salute".

Presente alla conferenza stampa l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Treviso Giuseppe Basso che ha evidenziato i vantaggi dal punto di vista dell'amministrazione comunale per l'accordo che permette di potenziare il numero di posteggi in un'area a ridosso del centro e soprattutto di riorganizzare la viabilità, migliorandone le condizioni di sicurezza a tutto vantaggio dei cittadini.

Novità anche per quanto riguarda il servizio di trasporti urbano. Il presidente dell'ACTT Erich Zanata ha spiegato che, una volta completati i lavori, rimarrà, e sarà capolinea, la fermata di fronte all'ingresso del pronto soccorso mentre verranno soppresse le altre fermate. In futuro, quando sarà realtà il completamento della Cittadella della salute trevigiana, l'obiettivo è quello di prevedere il passaggio degli autobus all'interno dell'area ospedaliera.

Giacomo Piran

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x