Sanità
Typography

Nuovi letti, con le specifiche strumentazioni per il regime di terapia intensiva: nell'Ospedale di Dolo procede a ritmo serrato l'ampliamento dell'"area Covid-19": "Stiamo mettendo a disposizione dell'intero territorio dell'Ulss 3 Serenissima - spiega il Direttore Generale, Giuseppe Dal Ben - una vasta area dedicata alla gestione di pazienti contagiati. Si ampliano così gli spazi già attivi e già posti al servizio dei malati: prima dell'inizio dell'emergenza la Rianimazione dell'Ospedale di Dolo era attrezzata con 6 posti letto, con un numero tarato cioè a quelle che erano le esigenze dell'Ospedale locali; ora lavoriamo per arrivare ad una terapia intensiva in cui le postazioni saranno ben 35, collocate negli spazi attigui al nucleo iniziale, senza escludere poi ulteriori potenziamenti".


Passo dopo passo, e rispondendo alle indicazioni regionali in proposito, l'Ospedale di Dolo si offre come punto di accoglienza e di terapia intensiva per le persone colpite dal virus. Dall'Unità di Crisi regionale sono giunti i letti speciali, i respiratori e i monitor richiesti da queste particolari postazioni di cura. E ad accoglierli sono stati prontamente messi a disposizione gli spazi del Blocco Operatorio, nella piastra di collegamento tra il Blocco Sud e il Blocco Nord dell'Ospedale: "Vengono convertiti in 'area Covid-19' - sottolinea il Direttore Generale - spazi e locali già dotati di quei requisiti e di quelle predisposizioni tecnologiche indispensabili, a partire da un'adeguata fornitura di ossigeno, dai dispositivi di isolamento, dalle indispensabili cablature per i collegamenti digitali".

La riconversione degli spazi ora a disposizione degli ammalati di Coronavirus è avvenuta anche grazie all'impegno profuso in questi giorni dal personale sanitario dell'area e del personale tecnico che, al fianco dei sanitari, ha dato e sta dando la sua piena disponibilità allo sforzo comune. Operano in questi spazi progressivamente dedicati alla gestione dei pazienti Covid-19 gli infermieri specializzati del Blocco Operatorio; in questi giorni continuano la loro formazione specifica, al servizio della migliore gestione dei pazienti, e preparati ad ogni norma di autoprotezione sia necessario rispettare in uno spazio così delicato e cruciale

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x