Sanità
Typography

Appuntamento per domenica 6 maggio, a Vigonza (PD), alle ore 10.30 al Castello dei Da Peraga, per la VIII edizione del Concorso nazionale “malattie rare”con la premiazione per le tre migliori tesi di laurea sulle “Malattie Rare”. L'evento è promosso dal Lions Club Vigonza 7 campanili e dal Service Distrettuale 108 Ta-3 “Malattie Rare”, in collaborazione con i Lions Clubs di Camposampiero, Cittadella, Mestrino, Padova Graticolato Romano, Padova Carraresi, Padova Certosa, Padova Gattamelata, Padova Ruzzante, Padova San Pelagio, Padova Tito Livio, Piazzola sul Brenta, Rubano Rubanius.

Le malattie rare rappresentano un problema socio-sanitario ed economico non indifferente; malattie che tanto rare non sono, se in Italia ne sono affetti circa 6 milioni di persone, di cui 35 mila solo nel Veneto, per lo più di giovanissima età e con gravissimi problemi neurologici; persone che purtroppo, molto spesso, sono costrette a vivere ai margini della società, dimenticate dalle Istituzioni, dalla ricerca scientifica e dalla industria farmaceutica.

«Per dare un contributo a questo settore della medicina – spiega il prof. Bruno Baggio, Officer distrettuale Malattie Rare -, nel 2010, ho proposto al mio club di bandire un concorso nazionale per l’assegnazione di un premio di 2000 euro per la migliore tesi di laurea sulle malattie rare, presentata nell’anno solare precedente. Lo scopo del progetto è quello di stimolare la ricerca e di invogliare i neo laureandi ad occuparsi sia dal punto scientifico che professionale di questa branca della medicina che, non a torto, si può definire di nicchia, poco ambita, perché non particolarmente gratificante».

Dopo la sua nascita il progetto del Lions Club di Vigonza è stato successivamente condiviso da altri clubs del Distretto, sino ad arrivare all’ultima edizione di quest’anno, la ottava, che ha visto la partecipazione di ben 13 clubs del distretto, che ha permesso di mettere a concorso anche un premio per la seconda e terza migliore tesi di laurea, rispettivamente di 1000 e 500 euro. L’iniziativa ha acquisito una notevole rilevanza nel mondo scientifico nazionale tant’è che quest’anno sono arrivate ben 39 tesi di laurea. La commissione valutativa ha scelto le tre migliori tesi di laurea e dunque verranno premiati domenica al primo posto con 2 mila euro Martina Locatelli dell'Università di Milano); al secondo posto con 1000 euro Maria Santaniello dell'Università di Genova e, al terzo posto, con 500 euro Lisa Leryefors dell' Università di Padova.



Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x