Sanità
Typography

Federfarma Veneto aderisce all’iniziativa DiaDay, patrocinata dal Ministero della Salute, per la Giornata Mondiale del Diabete. Fino al 20 novembre le farmacie offriranno gratuitamente l’autoanalisi della glicemia ai cittadini che lo desiderano e li sottoporranno ad un questionario anonimo, convalidato dalla comunità scientifica internazionale (Diabetes Risk Score-DRS). Il risultato del test sarà elaborato in tempo reale: il cittadino potrà così sapere immediatamente quale rischio ha di sviluppare la malattia e sarà eventualmente invitato a rivolgersi al medico.

Le farmacie che hanno aderito all’iniziativa DiaDay in Veneto sono oltre 530, riconoscibili dalla locandina che promuove la campagna e visitando il sito www.federfarma.it (inserendo il CAP il sistema indicherà le farmacie aderenti della zona indicata).

L’obiettivo dello screening è quello di individuare i casi di diabete non ancora diagnosticati ed i soggetti a rischio di sviluppare una patologia grave, che comporta forti disagi per i pazienti e per i loro famigliari, nonché rilevanti costi per il Sistema Sanitario Nazionale. L’iniziativa è organizzata con la collaborazione scientifica di Associazioni dei medici diabetologi e col supporto di alcune aziende produttrici di materiale per l’autoanalisi della glicemia. È importante sottoporsi al test perché scoprire per tempo il diabete o accertarne la predisposizione è un grande vantaggio per il cittadino che può tempestivamente, insieme al suo medico curante, per individuare le terapie ed i comportamenti più opportuni. Dalle stime risulta che un milione e mezzo di italiani non sa di avere il diabete. Alla fine della campagna i dati saranno elaborati e inviati alle Autorità sanitarie che, sulla base di essi, potranno individuare gli interventi sanitari più opportuni per contrastare la malattia e le sue complicanze, riducendo così i costi per la collettività.

“Questa campagna dimostra – spiega Alberto Fontanesi, presidente Federfarma Veneto - ancora una volta l’impegno delle farmacie per la collettività e per la prevenzione. Oggi sempre di più le farmacie dimostrano il loro ruolo fondamentale che è quello di primo presidio sanitario sul territorio garantito dalla presenza capillare e dalla professionalità degli oltre 4500 operatori. La Giornata Mondiale del diabete conferma come le farmacie siano sempre più erogatrici di servizi e punto di riferimento per i cittadini i quali vi possono trovare sempre più soluzione alle esigenze potendo infatti accedere alle diverse prestazione erogate. Il più importante di questi è quello che vede le farmacie impegnate nel progetto voluto dalla Regione per aumentare l’aderenza alla terapia nei pazienti cronici. Già dal prossimo anno una volta terminata la fase di formazione potremo intervenire aiutando i cittadini che lo vorranno a essere più aderenti alle terapie prescritte dal loro medico”.

Anche l’Assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, dà il suo “pieno appoggio con gratitudine” alla campagna che consentirà ai cittadini di ottenere un controllo gratuito della glicemia in migliaia di farmacie italiane e in centinaia venete che aderiscono all’iniziativa.

“Il diabete è una malattia subdola che può raggiungere elevati livelli di gravità, che migliaia di veneti non sanno di avere ma che, se diagnosticata precocemente, può essere curata e controllata garantendo così la qualità di vita. Per questo il DIA Day, prima campagna nazionale di prevenzione del diabete in farmacia, è un’occasione preziosa di informazione e di prevenzione”.

“Ringrazio in particolare Federfarma Veneto – aggiunge Coletto – per l’importante diffusione di questo vero e proprio screening che le farmacie garantiscono nella nostra regione, un aiuto prezioso per portare alla luce una malattia che tende a nascondersi, per palesarsi soltanto quando diviene grave. Invito anche i veneti a aderire con convinzione e senza timore della piccolissima puntura al dito necessaria per fare un esame come la glicemia, basilare per capire la situazione di ogni singola persona, la sua eventuale predisposizione alla malattia o la presenza della stessa”.

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x