Sanità
Typography

C’è anche l’associazione dei farmacisti europei-Pgeu, tra le sigle che partecipano alla Settimana mondiale dell’immunizzazione, la campagna lanciata dall’Oms nell’ambito del Global vaccine action plan.

Adottato nel maggio 2012 da 194 stati membri dell’Organizzazione, il Piano mira a diffondere in tutti i Paesi del globo la cultura della vaccinazione in età pediatrica, come strumento di prevenzione e tutela della vita. Se entro il 2020 si riuscirà a garantire l’accesso universale ai vaccini, dicono gli esperti dell’Oms, si riusciranno a evitare milioni di morti per malattie come morbillo, rosolia e tetano, materno e neonatale.

Nonostante i progressi compiuti in diversi Paesi e il consistente incremento del tasso mondiale di vaccinazioni, tuttavia, gli obiettivi del Piano per eradicare le malattie prevenibili lamentano ritardi sulla tabella di marcia. Ed è per questo che l’edizione 2017 della Settimana mondiale dell’immunizzazione, in programma fino al 30 aprile, punta i riflettori sulla strada ancora da coprire con uno slogan pressante: “Close the gap”, colmare la distanza.

Alla campagna il Pgeu partecipa da lunedì scorso con una serie di messaggi trasmessi via Twitter che rammentano il ruolo del farmacista nella prevenzione, nel consiglio, nell’orientamento e nelle vaccinazioni. La comunicazione è affidata a una raccolta di infografiche tratte dal Report 2016 dell’associazione, che con cifre e dati misurano l’apporto delle farmacie ai programmi vaccinali europei. Sono nove, per esempio, i Paesi Ue dove i presidi dalla croce verde somministrano direttamente i vaccini alle fasce raccomandate, un dato che il Pgeu contrappone alla riduzione della copertura tra gli europei over 65, calata in un decennio al 49,5%. «Più di 1,2 milioni di decessi» ricorda un altro tweet dei farmacisti europei «possono essere evitati con politiche sanitarie orientate alla prevenzione e con programmi di salute più efficaci e regolari».

Per tutta la settimana Federfarma, la federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia in Italia, ritwitterà regolarmente dal proprio profilo i messaggi del Pgeu legati alla campagna Oms.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x