Sanità
Typography

Arriva la rassicurazione dell'assessore Coletto che riferisce che non c'è alcun motivo di allarme in Veneto

L’Assessore regionale alla Sanità Luca Coletto, in relazione alle notizie su casi di persone infettate in alcune parti del mondo e al tam tam che ne è seguito, fa sapere che la sanità veneta sta monitorando da tempo la presenza del virus Zika, “sia nelle zanzare che ne sono il vettore, sia negli umani”.

Lo “Zika – specifica Coletto – è da tempo monitorato in tutte le persone che presentino stati febbrili compatibili con il virus, principalmente provenienti dall’estero, assieme agli altri virus tipici delle zone tropicali e subtropicali, come ad esempio la malaria, quello più preoccupante, e la febbre dengue”.

“Non solo – aggiunge Coletto – ma questo virus fa anche parte di quelli ricercati nelle zanzare nell’ambito del sistema regionale di sorveglianza attivo da giugno a novembre, assieme al più noto West Nile”.

“Se c’è – conclude l’Assessore – lo troviamo e lo curiamo, come nel caso della cittadina italo venezuelana ricoverata a Treviso, dimessa da circa un mese, guarita dopo un ricovero di pochi giorni”.

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x