Sanità
Typography

Terzultima per donazioni ma il 'Cinque per mille' premia la solidarietà

Preso così il dato non rende onore: Italiani terzi tra i più "tirchi e egoisti" dei Paesi dell'Ocse, solo il 27 per cento ha effettuato donazioni o fatto volontariato nell'ultimo mese. La percentuale, contenuta nel Rapporto 'Society at a Glance' dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, è infatti tra le più basse tra i Paesi avanzati e ben al di sotto della media Ocse che si attesta al 39 per cento.

Italiani, dunque, pochi generosi in solidarietà? Non si direbbe a giudicare dai numeri che emergono dal 'cinque per mille' devoluto dai contribuenti al volontariato con la propria dichiarazione dei redditi. Nel 2009 (fonte Agenzia delle Entrate) sono stati infatti destinati 267 milioni di euro alle associazioni e agli enti che operano nel campo della solidarietà: al primo posto Medici senza frontiere che dal 'Cinque per mille' ha ricavato 9.936 milioni di euro, seguito subito dopo da Emergency con 8 milioni di euro; al terzo il Comitato italiano Unicef che se ne aggiudica sette milioni. La solidarietà non si dimentica nemmeno del Veneto: alla Fondazione Città della Speranza di Padova sono stati assegnati 786.928 euro e alla Fondazione Banca degli Occhi di Venezia 87.768 euro. Nel segno del volontariato sono buoni anche i risultati ottenuti dalla Fondazione Banco Alimentare che ha totalizzato 325 mila euro e la Fondazione Francesca Rava N.ph Italia Onlus, impegnata negli aiuti ai bambini terremotati di Haiti, cui i contribuenti hanno destinato 181 mila euro. Ma a fare 'man bassa' in Veneto è stato l'Istituto oncologico veneto (ricerca scientifica e sanitaria) che con il 'Cinque per mille' delle dichiarazioni dei redditi del 2009 ha portato a casa 957 mila euro. In cima alla classifica dei maggiori 'premiati' c'è l'Airc (Associazione italiana ricerca sul cancro) con 37 milioni di euro.

Paola Vescovi

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x