Sanità
Typography

Dall'inizio dell'epidemia sono circa 300 mila le persone colpite dal virus di cui 68 mila solo nell'ultima settimana; l'incidenza, in Veneto, è così salita a 139,5 malati per 10.000 abitanti mentre nella settimana precedente l'incidenza era stata pari a 118,5 persone per 10.000. Nell'ultima settimana di rilevazione si è osservato un notevole aumento dell'incidenza nell'età adulta e nella popolazione anziana, anche se la fascia maggiormente colpita è ancora quella inferiore ai 5 anni (551,0 per 10.000), seguita da quella tra 5 e 14 anni con 402,8 casi per 10.000.

Attualmente i casi gravi ricoverati negli ospedali veneti sono 28, 21 maschi e 7 femmine, dei quali 25 con gravi patologie pregresse. I decessi sono ora 13, lo stesso numero dell'anno scorso, quando i ricoveri furono 182 e le persone colpite più di 300.000. Lo rende noto l'assessore regionale alla sanità Luca Coletto, sulla base dell'ultimo bollettino emesso oggi dalla direzione regionale prevenzione ed elaborato sulle segnalazioni pervenute dalla rete dei medici "sentinella" sul territorio. "L'indice ancora in crescita – sottolinea Coletto – ci dice che non abbiamo ancora raggiunto il picco e che bisogna tenere ancora la guardia alta. Raccomando ai cittadini, se non vaccinati, di porre attenzione a tutti quei comportamenti che possono limitare il contagio, a cominciare dall'igiene di mani e bocca e dal limitare al massimo possibile la frequentazione di luoghi affollati e contatti troppo ravvicinati con amici o parenti influenzati. Per il resto – aggiunge Coletto – non c'è da allarmarsi: siamo di fronte ad un'epidemia di una certa importanza, assimilabile a quella del 2005, ma che rientra ampiamente nelle casistiche pluriennali. Ci sono, come ogni anno, alcuni casi gravi, soprattutto in persone non vaccinate e portatrici di patologie a rischio, ma anche in questi casi gli ospedali veneti sono perfettamente attrezzati per fronteggiare la situazione".

Paola Vescovi

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x