Sanità
Typography

muzzioOltre un milione di euro erogati attraverso le dichiarazioni dei redditi dei contribuenti Pubblicati i dati del 5 per mille, che consacrano ancora una volta la supremazia dell’Istituto Oncologico Veneto, primo nella regione. La pubblicazione degli elenchi da parte dell’Agenzia delle Entrate è avvenuta nei giorni scorsi e si riferisce alle scelte espresse dai contribuenti e gli importi assegnati per l'esercizio 2011.

«La pubblicazione dei risultati del 5 per mille – afferma Pier Carlo Muzzio (nella foto), direttore generale dello Iov – è un appuntamento molto atteso, giunto ormai al sesto anno, che ci vede ancora al primo posto nel Veneto per quanto concerne il segmento della ricerca sanitaria e al quinto posto nazionale tra gli Irccs. Registriamo inoltre un ulteriore progresso nell'elenco dei destinatari, con un incremento del 28 per cento del numero delle scelte operate: ben 26 mila cittadini del Veneto, e non solo, cui va il nostro più sentito ringraziamento, hanno inteso destinarci un importo totale di oltre un milione e 77 mila euro, un ottimo risultato considerato che dal 2006 i soggetti ammessi al beneficio sono raddoppiati e forse qualche considerazione sulla ammissibilità dei beneficiari andrebbe fatta. Tale risultato è indispensabile per promuovere nuovi investimenti nella lotta contro il cancro e migliorare la qualità delle cure al paziente oncologico».

Al primo posto di questa classifica, che ha carattere nazionale, c’è l’associazione italiana per la ricerca sul cancro, che ha raccolto 14 milioni e 840 mila euro circa da parte di 389 mila scelte.
Cristina Chinello

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x