Sanità
Typography

 

La Giunta regionale ha approvato, su proposta dell'assessore alla sanità Luca Coletto, gli obiettivi per gli anni 2011 e 2012 delle Ullss e Aziende Ospedaliere del Veneto: una trentina in tutto.

Tra questi spiccano l'ottimizzazione del numero dei ricoveri, fissato ad una soglia non superiore a 140 per 1.000 (attualmente è attorno al 155); la razionalizzazione dell'assistenza ospedaliera con un costo per residente pesato (per fascia d'età) tra 616 e 626 euro; la piena applicazione della delibera 600 sulle liste d'attesa con percentuali di rispetto dei tempi previsti tra l'80 ed il 100%; l'ottimizzazione del numero di prestazioni specialistiche (esclusa la diagnostica di laboratorio) fissato in una media di 4 per abitante; l'introduzione di un sistema di check up a pagamento per i cittadini che lo richiedono e lo desiderino;
il consolidamento dei tassi legati agli screening di prevenzione fissati al 60% per quello citologico, al 65% per quello colonrettale, all'80% per quello mammografico; implementazione di un sistema di monitoraggio del rischio clinico rilevando gli eventi avversi (incident report) e analizzando gli eventi avversi o "quasi errori" per individuare le modalità per una loro riduzione. Il nuovo piano, inoltre, promuove l'informatizzazione dell'intero sistema. Vi si prevede la firma digitale per tutta una serie di analisi e referti con soglie tra l'85 ed il 95% per consentire ai cittadini e ai medici di famiglia di scaricarli direttamente dal proprio computer semplificando così al massimo il rapporto con le strutture sanitarie; la gestione telematica delle prescrizioni e prestazioni specialistiche e farmaceutiche (e-prescription) da raggiungere al 45% nel 2011 e al 90% nel 2012; l'informatizzazione delle liste d'attesa per gli interventi chirurgici applicando uno specifico software di tracciabilità dell'intero percorso documentale e amministrativo degli interventi programmati; l'adozione di un software unico regionale per la scelta e revoca del medico di famiglia e per la gestione delle esenzioni; la creazione di una rete finalizzata all'appropriatezza delle prescrizioni ed al monitoraggio dell'utilizzo dei farmaci innovativi e ad alto costo. Una sezione degli obiettivi è dedicata all'area amministrativa, con una particolare attenzione all'economicità degli acquisti ed allo sviluppo dell'utilizzo del mercato elettronico della pubblica amministrazione per gli acquisti sotto soglia europea. Per il sistema delle Aziende Ospedaliere, degli Irccs e dell'Istituto Oncologico Veneto (IOV) uno degli obiettivi principali è la riduzione della mobilità extraregionale (i veneti che si rivolgono a strutture di altre Regioni), indicata al 10% per il 2011, fino al 20% nel 2012.

Giuliano Gargano

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x