Sanità
Typography

giovanni celeghinUna nuova realtà per il sostegno della ricerca oncologica. Già finanziato il primo progetto È stata presentata ieri a Padova la Fondazione Giovanni Celeghin (nella foto), nata per sostenere la ricerca sulle malattie oncologiche e in particolare sul glioblastoma multiforme, una particolare forma di tumore cerebrale.

Come spesso accade, è la malattia di una persona cara a far emergere quel desiderio – spesso un imperativo etico – di contribuire affinché altre persone possano non dover vivere gli stessi eventi. È accaduto anche ai figli di Giovanni Celeghin, imprenditori padovani come il padre che è stato il fondatore del gruppo Dmo con i suoi marchi Cad, Beauty Star e Isola dei Tesori. Con questo progetto, i fratelle Celeghin si propongono di sostenere la ricerca attraverso il finanziamento di progetti specifici, perché per questa patologia, tra le più rare, il cammino appare ancora molto lungo.

 

Fra tutti i tumori infatti, quelli cerebrali hanno visto la minore evoluzione dal punto di vista terapeutico, segno che c’è ancora molto da fare e da investire. Il comitato scientifico della Fondazione è composto da Modesto Carli, ex direttore del dipartimento di Oncoematologia pediatrica di Padova, da Bruno De Bernardi di Genova e da Eros Ferrazzi di Rovigo, tutti specialisti.

 

Annalisa Celeghin, Presidente della Fondazione, ha spiegato che lei e il fratello Fabio non volevano che l'esperienza vissuta durante la malattia del padre fosse fine a se stessa, ma – nel suo ricordo – potesse diventare utile per qualcun altro: da qui l'idea di creare la Fondazione.

Intanto è già partito il primo progetto di ricerca: una borsa di studio di 18 mesi del valore di 75 mila euro di cui beneficerà l'equipe della dottoressa Alba Brandes, direttrice del reparto di Oncologia dell'ospedale Bellaria di Bologna, da anni impegnata nella ricerca proprio su questa patologia.

 

Tutte le informazioni e gli eventi relativi alla Fondazione Celeghin si possono ritrovare nel sito, fondazioneceleghin.it.
Cristina Chinello

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x