Sanità

C’è tanto Veneto nel nuovo Consiglio Superiore della Sanità, con cinque nomine operate tra Padova e Verona. Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha firmato il decreto di nomina dei 30 membri non di diritto del Consiglio superiore di sanità - Css. «La selezione, laboriosa e meticolosa, ha privilegiato personalità di chiara fama, inseriti tra i “Top Italian Scientists” con alta reputazione internazionale sulla base dei contributi scientifici pubblicati, del numero di citazioni e dell’impatto che questi lavori hanno avuto nel progresso clinico-scientifico mondiale – ha dichiara il ministro. - Orientamento politico, religioso, derive personali non rientrano in questi sistemi di valutazione». Annotazione quanto mai opportuna, dopo il caso di dossieraggio emerso proprio al momento dello scioglimento della commissione, e di cui avevamo parlato qui.

 

  • Sergio ABRIGNANI
    Ordinario di Patologia Generale - Università di Milano
  • Adriano AGUZZI
    Direttore dell'Istituto di Neuropatologia di Zurigo
  • Mario BARBAGALLO
    Ordinario di Geriatria - Università di Palermo
  • Mario Alberto BATTAGLIA
    Ordinario di Igiene e Salute Pubblica - Università di Siena
  • Luca BENCI
    Docente di diritto sanitario - Università di Firenze
  • Renato BERNARDINI
    Ordinario di Farmacologia - Università di Catania
  • Giuseppe CAMPANILE
    Ordinario di Scienze e Tecnologie Animali - Università "Federico II" di Napoli
  • Claudio COBELLI
    Ordinario di Bioingegneria - Università di Padova
  • Giulio COSSU
    Ordinario di Medicina Rigenerativa - Università di Manchester
  • Giuseppe CURIGLIANO
    Associato di Oncologia Medica - Università di Milano
  • Bruno DALLAPICCOLA
    Direttore Scientifico dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
  • Domenico DE LEO
    Ordinario di Medicina Legale - Università di Verona
  • ssa Paola DI GIULIO
    Associato di Scienze Infermieristiche - Università di Torino
  • Marco FERRARI
    Ordinario di Malattie Odontostomatologiche - Università di Siena
  • Carlo FORESTA
    Ordinario di Endocrinologia - Università di Padova (nella foto che accompagna l'articolo)
  • ssa Silvia GIORDANO
    Ordinario di Istologia - Università di Torino
  • Andrea GIUSTINA
    Ordinario di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo - Università S. Raffaele di Milano
  • Andrea LAGHI
    Ordinario di Radiologia - Università La Sapienza di Roma
  • Franco LOCATELLI
    Direttore Dip. di Onco - Ematologia Pediatrica dell'Ospedale Bambino Gesù
  • Francesco LONGO
    Associato Dip. Analisi Politiche e Management Pubblico - Università Bocconi di Milano
  • Vito MARTELLA
    Ordinario di Malattie Infettive degli animali domestici - Università di Bari
  • ssa Maria G. MASUCCI
    Ordinario di Virologia - Karolinska Institute di Stoccolma - Membro Commissione Nobel
  • Marco MONTORSI
    Rettore dell'Università HUMANITAS
  • Paolo PEDERZOLI
    Ordinario di Chirurgia Generale - Università di Padova
  • Giuseppe REMUZZI
    Direttore dell'Irccs  "Mario Negri" di Milano
  • Camillo RICORDI
    Chirurgia e Medicina dei Trapianti cellulari - Università di Miami (USA)
  • Massimo RUGGE
    Ordinario di Anatomia Patologica ed Oncologia - Università di Padova
  • Giovanni SCAMBIA
    Direttore Scientifico Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs Univ. Cattolica
  • Fabrizio STARACE
    Direttore Dip. Salute Mentale e Dipendenze Patologiche - AUSL di Modena
  • Paolo VINEIS
    Ordinario di Epidemiologia - Imperial College di Londra

 

Sabato 9 febbraio 2019 si svolgerà la XIX GRF – Giornata di Raccolta del Farmaco. In più di 4.500 farmacie in tutta Italia vedranno raccolti farmaci da automedicazione da consegnare a oltre 1.700 enti assistenziali che si prendono cura delle persone che vivono in stato di povertà. Tutti i cittadini sono chiamati a compiere dunque un gesto di solidarietà importante verso altri individui e famiglie che non hanno la possibilità di acquistare tali farmaci.

Il termine demenza descrive una serie di sintomi cognitivi, comportamentali e psicologici che possono includere perdita di memoria, difficoltà di ragionamento e di comunicazione e cambiamenti della personalità, compromettendo le capacità di svolgere le normali attività quotidiane con conseguente perdita di autonomia. In Italia, secondo i dati del Ministero della Salute, i pazienti affetti da demenza sono oltre un milione (di cui circa 600.000 con malattia di Alzheimer) ed in continuo aumento per l’invecchiamento della popolazione. Circa 3 milioni di persone sono coinvolte direttamente o indirettamente nell’assistenza dei pazienti affetti da demenza, i cui costi socio-sanitari sono stimati tra i 10 e 12 miliardi di euro all’anno.

La Direzione Prevenzione della Regione del Veneto ha pubblicato l’ultimo aggiornamento sull’andamento dell’Influenza. Nell’ultima settimana monitorata ed elaborata (21-27 gennaio) si è registrato un altro forte incremento dell’incidenza raggiungendo un tasso di 11,01 casi per 1.000 residenti. Si può stimare in 54.000, per questa settimana, i soggetti colpiti da influenza e complessivamente 191.250 i veneti ammalati da inizio stagione.

Con unico test si possono salvare tante piccole vite. Il convegno a Bruxelles, moderato dal direttore di Osservatorio Malattie Rare Ilaria Ciancaleoni Bartoli, è stato organizzato dal Vicepresidente del Parlamento europeo, Fabio Massimo Castaldo, e dalla Vicepresidente del Senato, Paola Taverna

Altri articoli...

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x