Sanità

Il Veneto piange 5 nuove vittime da coronavirus. Questo il bilancio delle ultime 24 ore nelle parole del commissario straordinario Angelo Borrelli. I casi complessivi sono 6387, i decessi di ieri 133 (che portano il totale a 366).

La notte tra il 7 e l’8 marzo sarà ricordata come una delle più drammatiche della storia italiana. Un decreto della presidenza del Consiglio dei Ministri - irresponsabilmente fatto circolare in bozza nella serata di ieri, emanato in piena notte, preceduto alle 2.30 da una conferenza stampa di Giuseppe Conte - mette in quarantena tutta la Lombardia e 14 province, tra le quali Venezia, Padova e Treviso.

È stato oggi costituito il Comitato scientifico COVID-2019. Scopo del comitato è assicurare indicazioni a supporto dell’Area Sanità e Sociale della Regione in relazione alle scelte e alle azioni che dovranno essere adottate dal Presidente e da tutta la Giunta per il superamento dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del cosiddetto Coronavirus, nel rispetto degli indirizzi emanati dal Ministero della Salute e dal Comitato tecnico-scientifico creato con apposita ordinanza, il 3 febbraio scorso, dal Capo del Dipartimento della Protezione civile.

Il Comitato sarà coordinato dal dr. Mario Saia, Direttore Sanitario Azienda Zero, e sarà composto da:

dr.ssa Anna Maria Cattelan, Direttore UOC Malattie Infettive e Tropicali, Azienda Ospedale – Università di Padova;

dr.ssa Evelina Tacconelli, Direttore UOC Malattie Infettive e Tropicali, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona;

prof. Andrea Crisanti, Direttore UOC Microbiologia e Virologia, Azienda Ospedale – Università di Padova

prof. Andrea Vianello, Direttore UOC Fisiopatologia Respiratoria, Azienda Ospedale – Università di Padova;

prof. Vincenzo Baldo, Università degli Studi di Padova, Dipartimento Scienze Cardio Toraco Vascolari;

Marco Baiocchi, Direttore UOC Anestesia e Rianimazione, Ospedale di Bassano- AULSS 7 Pedemontana, Presidente Associazione Direttori di Anestesia e Rianimazione della Regione Veneto;

prof. Paolo Navalesi, UOC Istituto di Anestesia e Rianimazione, Azienda Ospedale – Università di Padova;

prof. Stefano Merler, Fondazione Bruno Kessler di Trento.

Altri articoli...

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x