Sanità

In programma le audizioni dei direttori generali

Una verifica dell'efficacia e dell'opportunità dei project-financing e delle convenzioni con le strutture private. E'cio' che ha stabilito, all'unanimità, la Commissione Sanità del Veneto, presieduta da Leonardo Padrin (consigliere del Pdl). Nei prossimi giorni saranno ascoltati dai membri della commissione i direttori generali delle Ulss di Asolo - Castelfranco, di Thiene – Schio e di Mestre-Venezia. Le tre aziende sanitarie che hanno applicato il project financing per interventi di ripristino e realizzazione di nuove strutture. La commissione vuole sentire il loro parere, dato che stanno gestendo questo tipo di investimento.

Il consigliere regionale, Pietrangelo Pettenò, chiede alla commissione sanità un'inchiesta dettagliata

I progetti di finanza, una soluzione che forse non ha aiutato la sanità veneta. Anzi rischiano di soffocarla. A pensare che il sistema pubblico-privato, adottato per il finanziamento del nuovo ospedale di Mestre, sia una soluzione fallimentare per la sanità pubblica, è il consigliere regionale veneto della Federazione della Sinistra Pietrangelo Pettenò. Secondo lui, la commissione sanità del consiglio regionale deve far luce rapidamente sul meccanismo del progetto di finanza Altro aspetto da analizzare con serietà, per il consigliere, è il rapporto con i privati nella fornitura dei servizi.

Antonella Prigioni

Luca_Coletto_ridL'assessore alla sanità del Veneto, Luca Coletto, garantisce che non ci saranno nuovi aumenti per sanare il deficit Il futuro della sanità veneta passa attraverso alcuni obiettivi cardine. L'assessore regionale Luca Coletto, li ha così sintetizzati: costi standard, piani di rientro da definire in tempi brevi nelle Ulss che ne hanno bisogno, riorganizzazione ospedaliera e territoriale. Quanto ad un possibile aumento dei ticket, l'assessore ha dichiarato testualmente "Decideremo in via collegiale, con la giunta e il presidente Zaia. Ma non parlerei proprio di ticket".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x