Sanità

All'ordine del giorno dell'assemblea convocata , su sollecito delle opposizioni, il buco della sanità

Un consiglio regionale, giovedi' 14 ottobre, straordinario per esaminare lo stato di salute della sanità veneta. Un'assemblea che si apre provocatoriamente con i consiglieri del Partito Democratico, trasformati in uomini sandwich con cartelloni che denunciano la mancata programmazione sanitaria e la mancata gestione da parte dell'attuale giunta. La riunione del parlamentino era stata convocata proprio su richiesta delle opposizioni. "Nessun fallimento della sanità veneta è alle porte. Anzi, i servizi sanitari ai cittadini non saranno messi in alcuna difficoltà da qui in avanti". E' iniziato cosi' l'intervento dell'assessore alla sanità del Veneto Luca Coletto. Il quale ha ribadito che ancora non è stato acclarato con precisione il disavanzo. Ogni cifra riguardo al buco, sarebbe ancora da verificare. I tecnici stanno ancora facendo i conti, deve essere ancora stabilito con certezza da dove derivano gli ammanchi. "Una volta chiara e definitiva la situazione di bilancio- sottolinea Coletto- formuleremo dei piani di rientro anche in tempi diluiti". "In primo luogo – ha annunciato Coletto – è in corso una rilevazione analitica della situazione degli investimenti attuati con la finanza di progetto, con i leasing immobiliari e con i services sanitari: Intendiamo anche dare indicazione di congelare, sino al compimento di tale analisi, gli interventi attuati con questi strumenti laddove risultino sprovvisti di specifica ed autonoma copertura finanziaria".

prof_pagano

 

Il professor Francesco Pagano riceverà la medaglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri come riconoscimento per l'attività medico-scientifica e didattica svolta a favore del progresso e della solidarietà sociale. La cerimonia avrà luogo a Rimini domenica 17 ottobre, in occasione della XXXVI Giornata di Studi Internazionali del Centro Pio Manzù.

sorrentino_ridLa crisi fa mangiar male e, in molti casi, conduce all'obesità. Chi l'avrebbe mai immaginato che la crisi economica, da cui gli italiani, ma non solo, non riescono a districarsi da mesi, influisca in maniera così importante sull'alimentazione? Trovarsi con meno soldi in tasca si traduce inevitabilmente in una spesa sbagliata al supermercato e, di conseguenza, al pericolo per la propria salute. Parola di Nicola Sorrentino, docente di Igiene nutrizionale e Crenoterapia presso la Scuola di Specializzazione in Idrologia Medica dell'Università degli Studi di Pavia.

Corretta una disfunzione cardiaca, senza bisturi. Un risultato del Centro Gallucci di Cardiochirurgia di Padova

Anestesia locale, due forellini all'inguine. Un intervento di un paio d'ore per correggere un duplice vizio valvolare mitro-artico in un paziente di 75 anni, che non poteva essere sottoposto ad operazione chirurgica per il suo quadro clinico. E' il brillante risultato ottenuto a Padova, dall'operato delle equipe dell'Unità Emodinamica e della Cardiochirurgia, al Centro Gallucci. E' la prima volta che nella letteratura medica si scrive una pagina di questo tipo. Non esistono casi precedenti. Si tratta di un nuovo traguardo raggiunto dagli specialisti del centro padovano.E' una possibilità per le persone affette dal doppio vizio valvolare per cui è controindicata l'operazione tradizionale.

carpediemAll'Ospedale di Vicenza, il primo apparecchio al mondo, tarato sugli infanti, per la cura delle disfunzioni cardiache e renali

Un macchinario per la dialisi renale e cardiaca dei neonati e dei bambini molto piccoli, tarato per loro. La innovativa strumentazione è ora disponibile all'Ospedale San Bortolo di Vicenza. Si chiama "Carpediem "( Cardio Renal Pediatric Dialisisis Emergency Machine) è una apparecchiatura ideata in Veneto e realizzata con tecnologia tutta italiana. Permette di trattare bimbi molti piccoli con strumentazioni adeguate . Fino ad ora venivano curati con gli apparecchi  per adulti, inadatti a individui di peso e forma completamente diversi. Si tratta di un risultato storico per la ricerca e l'innovazione in ambito sanitario. Un traguardo raggiunto grazie ad una stretta collaborazione tra studiosi, clinici, associazioni di volontariato ed imprenditori . La macchina è miniaturizzata e serve alla circolazione extracorporea del sangue per gli infanti. E' la prima apparecchiatura al mondo di questo tipo.

Altri articoli...

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x