Sociale
Typography

“Il Musme di Padova racconta la vita e le sue sfide. La nuova sezione dedicata a sport e disabilità, con il supporto di tecnologie innovative e la testimonianza vincente e contagiosa di Alez Zanardi, Bebe Vio e Martina Caironi, è la migliore rappresentazione di come sia possibile vincere barriere culturali e fisiche e di come lo sport, sanità e tecnologia siano le prime ‘medicine’ per  una società inclusiva”.

Così l’assessore al sociale della Regione, Manuela Lanzarin, ha reso omaggio alla nuova sezione dedicata a sport, tecnologia e disabilità inaugurata oggi, 8 ottobre,nel Museo della Medicina di Padova, fondazione di cui la Regione è tra i soci fondatori. “ La testimonianza di Bebe Vio, Alez Zanardi e Martina Caironi, campioni nello sport e nella vita – ha sottolineato l’assessore, presente insieme ai colleghi Elena Donazzan e Cristiano Corazzari -  è un messaggio di passione e di speranza che dà dimostrazione tangibile dei passi in avanti della scienza e della tecnologia e di quel processo di crescita culturale che vince luoghi comuni, pregiudizi e barriere”.

“Ringrazio i tre atleti per il loro coraggio, volontà e determinazione nel ‘metterci la faccia’ – conclude l’assessore – nonché la Fondazione Musme di Padova e il Comitato italiano paralimpico del Veneto per la visione culturale innovativa di una realtà museale. L’esperienza al Musme consente quasi di toccare con mano storie vere e di conoscere da vicino quanto la tecnologia mette a disposizione per supportare l’autonomia individuale di ogni persona: è un messaggio di cultura, di sensibilizzazione alla solidarietà e all’inclusione, e, al tempo stesso, un invito e un investimento nella qualità vera della vita”.




Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x