Sociale
Typography

Arriva a Mestre Nordic Tales, l’iniziativa che si propone di raccontare la sclerosi multipla in modo nuovo: coinvolgendo i pazienti, i famigliari, i caregiver e i cittadini nella disciplina sportiva del Nordic Walking.

Nel mese in cui ricorrono la Settimana Nazionale (27 maggio – 4 giugno) e la Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla (mercoledì 31 maggio), arriva a Mestre Nordic Tales, l’iniziativa che si propone di raccontare la sclerosi multipla in modo nuovo: coinvolgendo i pazienti, i famigliari, i caregiver e i cittadini nella disciplina sportiva del Nordic Walking. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Venezia, dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) e della Scuola Italiana di Nordic Walking ed è realizzata con il supporto di Sanofi Genzyme. Tra i partner, quest’anno anche iFood, un portale Web e un network di oltre 230 food-blogger, che racconta il cibo come un’esperienza da condividere.
L’appuntamento è per martedì 30 maggio alle ore 16.30 a Mestre presso Parco Albanese, in via Casona (di fronte a Via Vallenari). La partecipazione è gratuita e aperta a tutti. La durata è di circa un’ora, sulla base delle esigenze dei partecipanti, assistiti e guidati dagli istruttori della Scuola Italiana di Nordic Walking.
La novità dell’edizione 2017 si chiama #SMFoodieTales, ricette equilibrate e amiche della salute, ispirate al territorio delle diverse tappe ed elaborate dai food blogger di iFood. Le ricette, che saranno disponibili sulla pagina Facebook dell’iniziativa, seguono le linee guida nutrizionali per i ‘Walker’ con sclerosi multipla, nate dalla collaborazione  tra un neurologo esperto di sclerosi multipla e Antonella Losa, nutrizionista.
“Dalle esigenze emerse da persone con sclerosi multipla che hanno partecipato alle precedenti edizioni di Nordic Tales, abbiamo sviluppato alcuni suggerimenti nutrizionali che possono sostenerle durante la pratica del Nordic Walking, contribuire alla funzionalità motoria, aiutarle ad affrontare alcuni disturbi ricorrenti,” commenta Antonella Losa. “In queste situazioni risulta importante, ad esempio, variare l’alimentazione e privilegiare il consumo di frutta a guscio, pesce, legumi, senza eccedere in grassi saturi e zuccheri. Un’alimentazione varia e corretta, unita a un’attività fisica adeguata, è alla base del benessere quotidiano di ciascuno di noi, e di supporto anche alle persone con sclerosi multipla.”
Secondo i dati del Barometro SM 2016, in Italia le persone affette da SM sono circa 110.000, con 3.400 nuove diagnosi all’anno, per la maggior parte tra i giovani dai 20 ai 40 anni. Nel 2015, in Veneto, sono state registrati oltre 180 casi ogni 100.000 persone.
La SM è una malattia neurologica, infiammatoria, che coinvolge la sostanza bianca e la sostanza grigia cerebrale. Se non adeguatamente trattata, può portare ad accumulo di disabilità che si può manifestare, ad esempio, con disturbi dell’equilibrio, della coordinazione degli arti e difficoltà deambulatorie.
Il Nordic Walking si è rivelato quindi una pratica sportiva adatta a questa patologia nella forma lieve-moderata, in quanto stimola tutta la muscolatura senza affaticare il corpo grazie all’utilizzo dei bastoncini da camminata.
Dopo Milano, Bologna, Noto (SR), Cefalù (PA), e Mestre (VE), il prossimo appuntamento di Nordic Tales 2017 “Foodie Edition” è a Torino il 21 giugno.
Maggiori informazioni su Facebook. È possibile seguire e partecipare alle tappe anche su Twitter con l’hashtag #NordicTales

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x