Sociale
Typography

medico_pazienteMetà dei servizi in Veneto coperti da enti privatiSettantanove organizzazioni, 263 servizi e quasi 144mila utenti: sono i numeri in Veneto dei servizi alle persone senza dimora erogati nel 2010.

A livello nazionale, secondo i dati Istat, gli enti e le organizzazioni sono 727 ed operano in 1.187 sedi erogando un totale di 3.125 servizi per poco meno di tre milioni di persone. Un terzo delle attività riguarda bisogni primari (cibo, vestiario, igiene personale), il 17% fornisce un alloggio notturno, mentre il 4% offre accoglienza diurna. Molto diffusi sul territorio sono i servizi di segretariato sociale (informativi, di orientamento all’uso dei servizi e di espletamento di pratiche amministrative, inclusa la residenza anagrafica fittizia) e di presa in carico e accompagnamento (rispettivamente, 24% e 21%).
In capo agli enti pubblici risiede il 14% dei servizi erogati raggiungendo il 18% dell’utenza. Se ad essi si aggiungono i servizi erogati da organizzazioni private che godono di finanziamenti pubblici, si raggiungono i due terzi sia dei servizi sia dell’utenza. E' la  Lombardia è la regione che presenta i valori più elevati sia in termini di servizi che di utenza raggiunta: sono 130 le organizzazioni che operano sul territorio (il 17,9% del totale) e 714 i servizi offerti (22,8% del totale), che raggiungono circa un quinto dell’utenza totale. Solamente nel Veneto, però, tra le regioni del Nord, oltre la metà dell’utenza viene raggiunta da servizi esclusivamente privati (52,9%).

Paola Vescovi

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x