Ambiente
Typography

La Cia di Padova lancia l'allarme: la situazione dei danni causati dalla fauna selvatica è insostenibile per le aziende agricole, c' bisogno di avviare un tavolo di confronto. Sono stati 899 i cinghiali abbattuti nel corso del 2014 nel territorio all’interno del Parco regionale dei Colli Euganei e, nonostante questa attività di contenimento, l’anno scorso sono state numerose le richieste di risarcimento danni pervenute all’ente da parte degli agricoltori dell’area.

 

Quest’anno la situazione è ancora più difficile, dato che il taglio delle risorse da parte della Regione ha comportato il blocco dell’attività di contenimento selettivo: relativamente all’abbattimento dei capi, il bollettino del Parco Colli del 2015 è ben diverso da quello dell’anno scorso: a febbraio sono state 66 le catture, contro le 41 dell’analogo bimestre 2015, dopo il quale non si è registrato alcun abbattimento. A Padova, nel biennio 2013-2014, il risarcimento medio dei danni causati dalla fauna selvatica è stato pari al 20% del danno periziato, con oltre 150 mila euro di danni certificati dalle autorità competenti nel 2014. Il fenomeno sta assumendo caratteristiche drammatiche: in una sola incursione, gli ungulati e le specie selvatiche distruggono le coltivazioni, vanificando il lavoro di anni, e causando danni economici ingenti in un momento già duramente colpito dalla crisi. E’ una situazione intollerabile. Le imprese agricole, ormai da anni, sostengono spese e subiscono danni non risarciti, e l’esasperazione degli agricoltori, alle prese anche con il pericolo per la loro incolumità fisica, ha raggiunto livelli molto elevati.

In questo contesto la Cia di Padova ritiene importante il coinvolgimento della Provincia, a cui si chiede l’istituzione di un tavolo di confronto sul tema.

Distretti rurali, torna in voga l'agricoltura

Sicurezza sul lavoro in agricoltura

Agricoltura bio, un settore che non sente crisi

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x