Info Ulss
Typography

Il sopralluogo negli ospedali ieri del DG Dal Ben

Nell’Ulss 3 Serenissima sono sei bambini i primi nati del 2020: primo tra tutti è Davide all’Ospedale di Mirano. E, a seguire, sempre a Mirano, Arianna, Christian, Ludovico e Nicola Vlad a Dolo. A Mestre Emma Lucia (attivi altri due travagli).

“Diamo un saluto accogliente ai nuovi nati - ha commentato il Direttore Generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben durante la sua tradizionale visita agli Ospedali - perchè la nascita di questi nuovi cittadini nella prima notte dell’anno è un segno di buon auspicio”.

Il primo nato dell'anno, alle 00.53, all'Ospedale di Mirano si chiama Davide (la famiglia è originaria della Costa d’Avorio e residente a Marghera). Davide, sesto figlio della coppia (mamma Josiane e papà Albert), è nato con parto spontaneo e, al momento della nascita, pesava 3 chili 860 grammi. Il secondo nato, di Mirano, è Arianna, nata con parto naturale alle 2.57. Al momento della nascita pesava 3 chili e 280 grammi. Il terzo nato è Christian, nato alle 3.59 con parto cesareo. Al momento della nascita pesava 4 chili e 10 grammi.
Il quarto è Ludovico che è nato alle 9.47 ed al momento della nascita pesava 3 chili 560 grammi.

Con parto spontaneo è nato Nicolas Vlad (la famiglia è rumena e risiede a Dolo) alle 3.23. Al momento della nascita pesava 3 chili 140 grammi.

Alle 9.47 è nata Emma Lucia. Al momento della nascita la bambina pesava 2 chili e 710 grammi. Attualmente si registrano altri due travagli attivi.

Nel 2019 si sono registrati a Mestre 1921 nati, a Venezia 373, a Chioggia 511, a Dolo 521 e a Mirano 815, per un totale di 4141 nati nella Ulss 3 Serenissima.
Il 31 dicembre, nella Serenissima, ci sono state tre nascite: uno a Mestre (Diego, nato con parto spontaneo alle 21.50 e, al momento della nascita, pesava 2 chili 895 grammi); uno a Dolo (Leonardo, nato con parto naturale alle 4.02 e, al momento della nascita, pesava 3 chili e 630 grammi); a Mirano (Riccardo, nato con parto cesareo alle 11.46 e, al momento della nascita, pesava 4 chili e 280 grammi).

Il primo a verificare anche i lieti eventi di Capodanno, con un passaggio negli Ospedali dell'Ulss 3 è stato il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben. Il passaggio del 1 gennaio nelle strutture ospedaliere è un appuntamento fisso per il Direttore che, poco prima delle 8.00, cominciava dall’ospedale di Chioggia per proseguire poi negli altri Ospedali Veneziani. Un giro per alcuni reparti - Centrale Operativa Suem Venezia, Pronto Soccorso, Geriatria, Pneumologia, Medicina, Ostetricia Ginecologia e Pediatria - dove il Direttore Dal Ben ha salutato e augurato buon anno ai degenti e agli operatori che man mano incontrava e stavano lavorando.
"E' un dovere - ha commentato il DG - per me passare a salutare coloro che, nei nostri Ospedali, hanno passato la notte di Capodanno in Reparto, o nei Pronto Soccorso, o in servizio sul territorio. Allo stesso tempo è un piacere, ogni anno, stringere la mano di queste persone e vederne la dedizione e l'impegno: sta nel nostro compito di operatori della sanità essere in servizio a volte anche mentre altri sono in famiglia o in festa; ma mi fa piacere vedere, ogni Capodanno, che questo compito viene svolto dai nostri operatori, anche in queste notti, senza sottrarsi, con consapevolezza, e con un sorriso accogliente verso l'utenza costretta a rivolgersi agli Ospedali a Capodanno".

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x