Info Ulss
Typography

Già 2.626 i residenti nel territorio dell’Ulss 6 Euganea che usufruiscono del servizio, che dall’1 aprile è gratuito.

Dal 1 aprile, il servizio di Telesoccorso e Telecontrollo, voluto dalla Regione del Veneto, è gratuito in quanto la Regione sostiene i relativi costi attraverso Azienda Zero; fino a quella data invece poteva essere chiesto da parte dei Comuni un piccolo contributo ai singoli utenti.
Su una popolazione residente nell’Ulss Euganea che supera le 261 mila persone con età oltre i 60 anni, quelle che già godono di questo servizio sono 2.626.  L'obiettivo per l'ULSS 6 Euganea è di raggiungere i 4.500 assistiti.

Il Telesoccorso è un sistema attivato dalla Regione del Veneto già dal 1987 in accordo con i Comuni e con le Aziende Ulss. Prevede il collegamento dell’utente a una centrale operativa funzionante 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, tramite l’installazione presso il domicilio di un dispositivo collegato alla linea telefonica fissa e dotato di radiocomando da indossare al collo oppure al polso. Il servizio prevede anche la componente di Telecontrollo in quanto la centrale operativa si mette in contatto con l’utente, due volte alla settimana, per conoscere le sue condizioni e per effettuare la prova del dispositivo. In caso di necessità, l’assistito può mettersi in contatto con la centrale operativa semplicemente premendo il pulsante rosso del radiocomando. Alla ricezione dell’allarme la centrale verifica i bisogni dell’utente e procede con l’intervento delle persone di riferimento indicate in fase di attivazione da parte dell’utente e, se necessario, dei soccorritori istituzionali (118, Vigili del Fuoco, ecc.).
“Le attività del servizio di telesoccorso e telecontrollo a domicilio sono state ricondotte tra quelle attuative dei Livelli Essenziali di Assistenza e tale servizio – spiega il Direttore Generale dell’Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta - è stato inquadrato quale strumento per la gestione territoriale al di fuori dell’ambiente ospedaliero, rientrando nella programmazione aziendale all’interno della filiera delle cure primarie". "Nell’ambito dei servizi di assistenza a domicilio – commenta il Direttore dei Servizi socio-sanitari Daniela Carraro - il telesoccorso e il telecontrollo rappresentano il primo presidio-sentinella sociale e sanitario. Per gli anziani che vivono soli o le persone non più autosufficienti che vivono in famiglia, si tratta di uno strumento utile anche a prevenire l’isolamento”.

Dal primo aprile per attivare il servizio i cittadini devono presentare domanda o presso gli sportelli del Distretto di competenza dell’Ulss o presso i servizi dei Comuni che hanno dato la loro disponibilità a garantire il servizio di raccolta delle richieste. La documentazione da presentare debitamente compilata è scaricabile dal sito www.aulss6.veneto.it nella sezione “Come fare per”. Possono usufruire e, quindi, sono collegabili al servizio di Telesoccorso - Telecontrollo (TSO-TCO) le persone a rischio sociale e/o sanitario, di età maggiore a 60 anni con particolare riferimento agli anziani, residenti o domiciliati nei Comuni dell’Ulss 6 Euganea. Sono collegabili anche persone di età inferiore ai 60 anni, per le quali il servizio sociale competente riconosca una situazione di rischio sociali e/o sanitario, debitamente documentato. L’attivazione del servizio potrà essere suggerita all’utente direttamente dal Direttore di Distretto nel caso in cui i servizi distrettuali la giudichino un’opportuna integrazione ai servizi garantiti per la non autosufficienza.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x