Info Ulss
Typography

Il Dg Scibetta risponde alle parole del direttore dell’UOC di Oculistica del Sant'Antonio di Padova che, in un’intervista, ha espresso critiche e dubbi su spazi e fondi del Centro Oculistico San Paolo.

Il Direttore Generale dell'Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta, risponde alle parole del direttore dell'Unità Operativa Complessa di Oculistica dell'Ospedale Sant'Antonio di Padova che, in un’intervista, ha espresso critiche e dubbi su spazi e fondi del Centro Oculistico San Paolo: "Non è mio stile far polemica sui giornali, soprattutto nei confronti di un dipendente, ma per una volta derogo a questa abitudine e dico che sono rimasto stupefatto di fronte alle affermazioni del dottor Alessandro Galan".

La Direzione Strategica mantiene sempre alta l’attenzione sui tempi d’attesa costantemente monitorati per garantire un efficiente servizio per i cittadini.
L'Ulss 6 Euganea dispone di tre Unità Operative Complesse di Oculistica: oltre al Sant'Antonio che copre anche l’Oculistica dell'ospedale di Piove di Sacco, ci sono il reparto di Oculistica dell'Alta Padovana diretto dal dottor Marzio Chizzolini e l'Oculistica dell'ospedale di Monselice, diretta dal dottor Giovanni Lo Presti. La riorganizzazione dell'Ulss 6, a fronte dell'unificazione delle tre ex Ulss in essere da gennaio 2017, ha consentito l'aumento degli interventi di cataratta con una contemporanea riduzione dei tempi d'attesa, risultato ottenuto con la rimodulazione degli orari.


"Grazie a queste operazioni messe a punto dalla Direzione Generale siamo riusciti a ridurre i tempi d'attesa per l'intervento di cataratta, abbattendoli nel giro di un anno da 12 mesi a 6 mesi", spiega il dr. Lo Presti da Monselice. "Anche nell'Alta Padovana ci sono stati risultati molto confortanti - sostiene il dr. Chizzolini -: i tempi per le cataratte si sono ridotti da 12 mesi a 9, con un importante incremento dei casi trattati. Ricordo che siamo Centro regionale di riferimento per la retinite pigmentosa e uno dei tre Centri della rete europea per le malattie rare della retina; siamo specializzati in chirurgia vitreoretinica e finora abbiamo, grazie a un progetto regionale, impiantato 7 occhi bionici, tutt'ora monitorati e seguiti dal nostro servizio".

Per quanto riguarda l'auspicata riorganizzazione, il dr. Galan nel luglio scorso ha presentato un progetto che prevedeva la realizzazione di un unico polo oculistico dell'Ulss Euganea proponendo di utilizzare l'intero secondo piano dell'ospedale Sant'Antonio (2 mila metri quadrati) aumentando il numero degli oculisti a 40 specialisti, gli infermieri a 70 e gli ambulatori a 25, soluzione che avrebbe provocato lo "sfratto" dei reparti di Gastroenterologia guidato dalla dottoressa Franca De Lazzari, di Medicina d'urgenza in capo al dottor Maurizio Chiesa e Cardiologia coordinato da Domenico Marchese, complessivamente 29 posti letto. "Ipotesi, questa, irrealizzabile - commenta la direttrice medica del presidio ospedaliero Sant'Antonio, dottoressa Monica Briani - perchè non avremmo avuto spazi dove trasferire questi reparti. La sola riorganizzazione degli ambulatori con apertura pomeridiana ha richiesto sei mesi di negoziazione con l'equipe del dr. Galan che, peraltro, non aderisce all'istituto dell'acquisto di prestazioni, ovvero pacchetti di ore in libera professione rese all'Azienda secondo regole regionali".
"Nel 2017 -afferma il Direttore Generale Domenico Scibetta- siamo riusciti ad incrementare il numero degli interventi alla cataratta: +15% nell'ex Ulss 15; +33% a Schiavonia; +1% al Sant'Antonio di Padova per un numero complessivo di 10.617 interventi. Da sottolineare inoltre che nell'attuale piano triennale di finanziamenti sono previsti investimenti per 357.000 euro a favore del Centro Oculistico San Paolo. Spero che il dr. Galan capisca la nuova realtà dell'Ulss Euganea basata sulla sempre maggiore integrazione tra le tre ex Ulss della Provincia di Padova".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x