Info Ulss
Typography

Un appuntamento prestigioso per quei colleghi che desiderano approfondire tecniche otochirurgiche

All’Ospedale di Mirano, pochi giorni fa, l’esperto in otochirurgia, nonché il Direttore dell’ORL, il dottor Maurizio Amadori, ha  tenuto la quinta edizione del Corso Nazionale di Otochirurgia, raccogliendo numerosi consensi con la partecipazione di medici specialisti da tutta Italia (oltre che dal Veneto, anche dal Friuli, l’Emilia, la Sardegna e la Sicilia). L’iniziativa rientra nell’ambito dei corsi organizzati con la SVO - La Scuola Veneta di Discipline Otorinolaringoiatriche e Chirurgia Cervico-Facciale – di cui è Presidente il Professor Roberto Spinato, Coordinatore di Progetto per il Dipartimento Funzionale per la Chirurgia del Distretto Cranio Cervicale della Ulss 3 Serenissima, insieme alla Associazione Scientifica Il di Otologia Oggi, e con la collaborazione della Neuroradiologia di Mestre con il suo Direttore, il dottor Enrico Cagliari.
“Un appuntamento prestigioso – ha evidenziato il dottor Amadori - per quei colleghi che desiderano approfondire tecniche otochirurgiche. Qui a Mirano si opera sia con il microscopio che con la endoscopia e, usando le due metodiche in maniera complementare, interveniamo in maniera efficace per tutte le patologie che interessano l’orecchio”. Il dottor Amadori si è specializzato nella cura dell’orecchio lavorando fin dagli anni Ottanta a stretto contatto con il professor Gregorio Babighian, uno dei fondatori della Otochirurgia d’Italia.

Nella ORL di Mirano si trattano tutte le patologie dell’orecchio del bambino (tranne che per gli impianti cocleari) e dell’adulto, dai problemi di sordità, che sono curati con protesi o con interventi chirurgici, fino a qualche rara patologia tumorale.  Per gli interventi più impegnativi, che hanno bisogno di protezione otoneurochirurgica, il paziente viene trattato nel centro hub di Mestre, con un team multidisciplinare coordinato dal Professor Spinato.
Tra gli interventi condivisi con i medici che hanno aderito al Corso di Otochirurgia, il dottor Amadori ha effettuato una timpanoplastica per una otite cronica coleostomatosa, patologia che, se non curata per tempo e in maniera efficace, può creare temibili complicanze endocraniche; successivamente un intervento miringo-ossiculoplastica, che prevede la ricostruzione della membrana timpanica con la catena degli ossicini per ripristinare l’udito del paziente. Interventi in “live surgery” che hanno visto il chirurgo in sala operatoria collegato con un microfono e uno schermo ad un’altra sala in cui, ad ascoltarlo ed interagire con lui, c’erano i medici “studenti”. Sono circa 300 gli interventi eseguiti in un anno dal servizio di Mirano che interessano l’orecchio su un totale di oltre 1000 interventi che coprono tutta la sfera di ORL.

“Ricordo che l’ORL di Mirano – ha commentato il Direttore Generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – è considerato il Centro di riferimento di Otochirurgia della Provincia di Venezia. Iniziative di questo spessore ce lo ricordano in quanto ad ogni Corso una decina di medici specialisti scelgono proprio Mirano per imparare o affinare la tecnica operatoria per la cura delle patologie uditive”.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x