Info Ulss
Typography

Il Direttore generale Giorgio Roberti ha deliberato l’incarico di Direttore dell’Unità operativa complessa per l’Area Disabilità del Distretto Sociosanitario Nord.

La direzione è stata affidata alla dottoressa Renata Gherlenda. La dottoressa Gherlenda assume ora ufficialmente l’incarico che da alcuni mesi detiene in qualità di facente funzioni. Dirigente psicologa, si è laureata in Psicologia Clinica all’Università degli Studi di Padova nel 1976. La sua carriera inizia nel 1979 all’allora Ulss 11 presso il servizio distrettuale integrato per l’età evolutiva, di cui assumerà la guida nel 1989. Nel 1999 diventa referente per l’Area Handicap, assumendo nel 2006 la direzione dell’Unità Operativa Semplice Disabilità. Nel 2011, presso la Direzione dei Servizi Sociali, ha assunto la guida dei Servizi ad elevata integrazione sociosanitaria e quella Politiche sociali del Disabile e della Residenzialità. Responsabile di numerosi corsi per operatori della disabilità e progetti aziendali, per l’Azienda Ulss 9 è stata anche referente di piano di zona e coordinatore di vari gruppi di lavoro. Nel suo percorso formativo figurano due corsi biennali sulle relazioni oggettuali; uno biennale su prevenzione, valutazione ed intervento nelle distorsioni evolutive dell’adolescenza; un diploma di management  programmatorio e metodologia degli interventi sulla programmazione sanitaria; altri percorsi specifici su sistema informativo e processi decisionali nei servizi per la tutela della salute, sulla sicurezza del paziente e rischio clinico, sull’organizzazione dei servizi per la disabilità. “Con l’incarico alla dottoressa Gherlenda – sottolinea il Direttore generale Giorgio Roberti -  affidiamo ad un’ottima professionista un’unità fondamentale e strategica dei nostri servizi territoriali. Siamo certi, infatti, che i servizi dell’area disabilità del distretto Nord sono nelle mani di un direttore che ha già dato prova nella sua carriera di capacità e conoscenze non solo tecniche ma anche umane. Una dote indispensabile, soprattutto in un ambito così delicato, in un sistema sociosanitario per cui al centro è la Persona. Auguro alla dottoressa buon lavoro”.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x