Sociale
Typography

La Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore al sociale Manuela Lanzarin, ha raddoppiato i finanziamenti per la rete regionale a protezione dell’infanzia maltrattata, ripristinando per l’anno in corso la cifra di 700 mila euro. Alle équipes multidisciplinari di Padova e di Treviso, si affiancheranno ora quelle di Verona, Vicenza e Venezia, collocate presso le rispettive Ulss capoluogo. Il lavoro delle équipes dei cinque centri sarà finanziato con parte della quota accentrata del Fondo sanitario regionale 2016.

“Confermo l’impegno assunto all’inizio del mio mandato - dichiara l’assessore Lanzarin – di ripristinare modello di intervento e stanziamenti per contrastare abusi e maltrattamenti a carico di minori e adolescenti. Già lo scorso anno sono stati riattivati i due centri specializzati di Padova e Treviso e quest’anno intendiamo dare copertura all’intero territorio regionale".

"Purtroppo anche i recenti fatti di cronaca confermano l’attualità del fenomeno e l’urgenza di intervenire in modo coordinato, capillare e professionale. Negli anni il Veneto ha definito un sistema integrato di servizi socio-sanitari e sociali per intervenire in un’ottica preventiva e per la presa in carico globale dei casi di abuso su minori. L’esperienza del progetto pilota condotto in precedenza nei cinque centri provinciali e le attività svolte dalle due équipes multispecialistiche di Padova e Treviso confermano l’importanza di una rete territoriale e di interventi che assicurino la continuità assistenziale. Da qui la decisione di estendere e potenziare la rete dei centri specialistici nel territorio regionale, stabilendo anche un coordinamento unitario nell’operatività dei cinque centri. Tutto ciò conferma – sottolinea l’assessore - l’intenzione di questa amministrazione di potenziare e qualificare la rete territoriale dei servizi sociosanitari”.

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x