Botanica
Typography

Simbolo di prosperità

In questi giorni per chi ha occasione di fare un giro in campagna può godere del piacere di ammirare grandi distese di spighe che ondeggiano al vento. Questa vista ci mette impercettibilmente di buon umore, poiché sin dai tempi antichi, il frumento ha significato prosperità. Infatti sopratutto nelle zone temperate ha rappresentato la maggior fonte di cibo per l'uomo.

Il frumento che appartiene alla famiglia delle graminacee si divide in triticum aestivum, o grano tenero, originario dell'Asia orientale e del triticum durum,originario dell'Africa medio orientale. I principali produttori di questo cereale sono la Cina, gli Stati Uniti, il Canada, ma in quasi tutto l'emisfero è presente il frumento. Al centro-nord Italia e sopratutto nelle regioni dell'Emilia Romagna, della Lombardia e Veneto è coltivato il grano tenero, vocato principalmente alla panificazione e alle paste all'uovo mentre nel sud il grano duro, specialmente in Puglia e in Sicilia, utilizzato in particolare per fare la pasta. Negli anni la semina di grano duro è stata incrementata poiché la diffusione di questo alimento si è grandemente diffusa nel mondo. I raccolti di questo cereale coprono solo il 55 per cento del fabbisogno nazionale. E' una pianta robusta che non teme il freddo, ed il cui sviluppo e bisogno di incremento termico si accompagna all'andamento stagionale italiano. Nelle regioni fredde del globo per evitare stagioni e temperature troppo rigide la semina è primaverile e la raccolta avviene in autunno. Da sempre ha rappresentato l'abbondanza e la fortuna e presso molte popolazioni e di buon augurio regalarne dei piccoli mazzetti, molto presente nella simbologia cristiana è rappresentato nei paramenti ed arredi sacri.

Maria Stella Zaia

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x