Attualità
Typography

Da  43 a 50 anni: alzata l'età per le donne che vogliono sottoporsi al trattamento.

In Veneto per le donne fino ai 50 anni è garantito l'accesso alla fecondazione assistita, mentre per gli uomini il limite è di 65 anni. E' quanto prevede una delibera approvata dalla giunta regionale che di fatto fissa dei paletti per l'erogazione del regime pubblico di quella che viene normalmente definita la procreazione assistita; in sostanza, saranno gratuite le prestazioni legate alla fecondazione artificiale.

Quella dell'età è solo uno dei parametri previsti dalla delibera che pone anche un limite al numero dei tentativi: tre o quattro a seconda della tipologia di fecondazione usata. L'assessore veneto alla sanità Luca Coletto - come riporta la stampa locale - ha detto che la delibera ha avuto l'unanimità da parte della giunta. E tra le novità c'é proprio l'innalzamento dell'età limite per le donne, in un primo tempo indicata fino a 43 anni. Pur tenendo contro delle ragioni scientifiche - che parlano di un drastico calo delle possibilità di successo dopo il 43-44 anni - Coletto ha sottolineato le ragioni umane che tengono conto dell'aumento delle aspettative di vita e di conseguenza del fatto che l'aspirazione alla maternità è forte nelle donne anche in età più avanzata rispetto ai 42-43 anni. La delibera prevede anche una dettagliata relazione preliminare da parte di uno specialista curante che attesti le reali possibilità di una gravidanza.

 

Antonella Prigioni

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x