Attualità
Typography

La Tavola Rotonda “Salviamo Otello" – per salvare Desdemona, organizzata dalla Fondazione Foresta ONLUS che si terrà a Padova, al Palazzo del Bo dalle 17:30 alle 19:00 lunedì 19 dicembre 2016, affronterà il tema della violenza sulle donne, mettendo in evidenza come un modo determinante per il ridimensionamento di questo fenomeno può essere la comprensione del perché l’uomo sviluppa atteggiamenti di violenza nei confronti delle donne.

Le associazioni, le istituzioni e i media affrontano con grande rilevanza queste tematiche, ma le riflessioni sulle motivazioni più profonde che spingono l’uomo alla violenza e soprattutto le modalità per far comprendere all’uomo queste motivazioni, non sono ancora ben definite.

L’uomo, vittima dell’educazione e dell’imprinting sociale, che disegna il ruolo della mascolinità nell’ambito di una visione patriarcale, non ha ancora compreso la grande emancipazione delle donne di tipo culturale e di tipo sociale, in tutti gli ambiti della società. La spinta alla violenza, determinata dalla gelosia, dal concetto di abbandono e dalle frustrazioni del ridimensionamento del ruolo dell’uomo, non si combatte solo insegnando alle donne come difendersi, ma insegnando all’uomo che nella nostra società non è assolutamente necessario sviluppare il senso di potere della mascolinità. In altre parole, l’uomo, per salvare le donne, deve difendersi da sé stesso.

La motivazione più frequente che porta l’uomo al suicidio, è proprio scatenata dall’avere effettuato un femminicidio (40%). Un diverso modo di intendere il ruolo dell’uomo e il concetto di mascolinità, potrebbe inoltre portare a modificare anche l’atteggiamento dell’uomo nei confronti della valuta dei pericoli e della considerazione del suo stato di salute. Patologie cardiovascolari, ipertensione, osteoporosi, colpiscono più frequentemente l’uomo che, sentendosi invincibile, non effettua alcuna forma di prevenzione per le malattie e non accetta la possibilità di essere malato. In altre parole, questo nuovo modo di intendere la mascolinità potrebbe anche colmare la diversa spettanza di vita uomo-donna (5 anni in meno).

Nell’ambito della tavola rotonda (Salviamo Otello, per salvare Desdemona), il dibattito tra psicologi, psicoterapeuti, avvocati, sociologi e medici offrirà delle riflessioni su queste tematiche e la Fondazione offrirà un sostegno concreto alla tematica, presentando un progetto, in collaborazione con psicoterapeuti, che prevede un punto di ascolto per tutti quegli uomini che sentono precocemente l’insorgere di atteggiamenti di violenza contro la partner (prenotazioni al numero verde 800 100 123).

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x