Attualità
Typography

alunni zainiI consigli degli esperti per evitare problemi ai bambini (e anche ai loro genitori) Il bimbo travolto dallo zainetto, che a volte sembra più contenere il kit per un corso di sopravvivenza, che libri e cancelleria per una giornata scolastica, tant’è grande e carico. È l’immagine che si trovano davanti molti genitori ogni mattina, quando vedono i figli pronti per la scuola.

E infatti il 95 per cento di loro si scopre poi preoccupato per le posture scorrette o gli atteggiamenti sbagliati della colonna vertebrale dei loro figli. In molti casi l’imputato principale è lo zainetto, quando invece, al di là del carico comunque eccessivo trasportato (dal 22 al 27 per cento del proprio peso corporeo contro il 15 per cento massimo consigliato) il primo aspetto da non sottovalutare riguarda le ore da dedicare al movimento.

 

Lo sottolineano gli esperti dell’Isico, l’Istituto Scientifico Italiano Colonna Vertebrale, che evidenziano come fisici poco allenati o troppo deboli soffriranno, maggiormente per il carico dello zaino o la postura sedentaria su banco e libri, mentre l’attività fisica, regolare e continuativa, è un’ottima prevenzione al mal di schiena (ne soffrono 5-6 adolescenti su 10) così come cambiare spesso posizione davanti al computer o al tablet.

 

Ecco pertanto un pratico vademecum divulgato dagli studiosi, che contiene anche alcune utili informazioni per la schiena degli adulti.

1) Il peso dello zainetto non deve superare il 10-15% di quello corporeo, non deve essere nè troppo grande nè troppo pesante.
2) Non correre, indossare lo zainetto appoggiandolo su un ripiano e non fare sforzi quando lo si ha
sulle spalle.
3) Lo zaino ideale: uno schienale imbottito ma rigido, spallacci morbidi, una maniglia e se possibile
cinture addominali.
4) Evitare di tenere la stessa posizione al banco per tempi troppo prolungati: rilassare le spalle,
fare piccoli movimenti e alzarsi.
5) Leggere e studiare in posti e posizioni diverse: alla scrivania, sul letto, sul divano o camminando
per casa.
6) Un fisico allenato sopporta meglio il peso dello zainetto.
7) Abbinare all'attività fisica scolastica un paio d'ore alla settimana di sport. Una colonna in movimento è la prima prevenzione al mal di schiena.
8) L’intervallo è un diritto, ma anche un dovere: muoversi e sgranchire le gambe fa bene anche alla
schiena, mentre restare seduti al banco anche in quei minuti fa male.
9) Se si usa un tablet, poggiarlo su un supporto che lo tenga inclinato. La stessa raccomandazione
vale per la tastiera del computer.
10) Se si è appassionati di videogiochi non rimanere troppo a lungo in posizioni faticose per la
schiena (poltrone molto basse o addirittura seduti a terra).

Cristina Chinello

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x