Attualità
Typography

I media sono diventati il primo veicolo di informazione surclassando il medico

Un italiano su tre cerca rimedio ai propri problemi di salute su internet. Questo è il dato principale di una ricerca, realizzata dal Censis, che è stata esposta nei giorni scorsi a Roma durante un incontro sui vaccini organizzato da Farmindustria. Dai dati espressi dal centro di ricerca socio-economico il 34% degli italiani naviga sulla "rete" in cerca di informazioni su patologie mentre il 40,5%, circa 20 milioni, sfrutta i social network.

Il problema, secondo il Censis, è che le informazioni trovate sul web vengono poi usate dai cittadini per controllare o confutare le indicazioni del medico curante. Nello studio viene poi descritto il cittadino tipo che usa il web alla ricerca di cure: si tratta per lo più di maschi, giovani, colti e istruiti, e residenti in un grande centro. I "navigatori della salute" usano quindi internet per: accedere a forum e blog, consultare i siti di strutture sanitarie, prenotare visite, esami o per trovate tematiche da discutere con il medico. Per il Censis, blog e social network spesso danno una informazione "narrata", cioè ricavata da esperienze personali mentre ormai i media (tv, radio, stampa e riviste specialistiche) hanno superato il medico di famiglia come prima fonte di informazione. Il 18% degli italiani infatti usa internet come prima fonte di informazione, mentre il 59% si dice sempre interessato ai temi di salute, che siano programmi, articoli o approfondimenti e il 75% addirittura si ritiene informato in materia.

Giacomo Piran

 

Leggi il commento del dottor Maurizio Benato, Vicepresidente della Federazione Nazionale dell'Ordine dei Medici

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x