Attualità
Typography

gvdr_bilancioLa sala consiliare del municipio di Cadoneghe ha fatto da cornice alla presentazione del primo Bilancio Sociale del Gruppo Veneto Diagnostica e Riabilitazione, società che da oltre 20 anni offre prestazioni di riabilitazione, poliambulatorio e diagnostica per immagini.

 

 Il Gruppo Veneto Diagnostica e Riabilitazione nasce nel 2007 dalla fusione della Fisiovicentina e del Centro Medico Fisioguizza di cui fanno parte anche la Radiologia Scrovegni e il Centro Fisioterapico Padovano. Il Gruppo attualmente conta 3 sedi: a Cadoneghe (Centro Fisioterapico Padovano, Poliambulatorio Centro Fisioterapico Padovano e Radiologia Scrovegni), a Padova nel quartiere Guizza (dove a dicembre sarà inaugurata la nuova sede del Centro Medico Fisioguizza) e a Barbarano Vicentino (Fisiovicentina e Poliambulatorio Fisiovicentina). "La mission di Gvdr – spiega il presidente, dottor Giuseppe Caraccio – è fornire prestazioni sanitarie di elevata qualità nel rispetto dell'economicità con un attento sguardo all'innovazione tecnologica e alla soddisfazione percepita dall'utente. Tutto questo fa parte di un ambizioso e innovativo progetto di sanità dove l'utente non è più la figura di un cittadino avvilito, inerte e disarmato, ma bensì un cittadino utente, esigente verso la propria salute". Il gruppo Gvdr, nonostante la crisi economica mondiale, ha implementato il suo personale che adesso è composto da oltre 100 persone tra medici, fisioterapisti, tecnici radiologi, psicologhi, logopedisti e personale amministrativo. Nel Bilancio Sociale c'è un'interessante capitolo riservato agli utenti che hanno effettuato prestazioni nelle tre sedi. Questo studio ha una valenza sociologica molto importante perché mostra le patologie e l'età delle persone che si affidano alle cure del gruppo Gvdr oltre alla loro aree di appartenenza con livelli molto diversi tra le tre sedi. Dai dati si evince che il totale delle prestazioni del Gvdr nel 2009 è stato di 390053 (231461 a Cadoneghe, 167614 alla Guizza e 12261 a Barbarano Vicentino) con un trend in aumento rispetto agli anni passati. Risulta in forte incremento la diagnostica per immagini. "E' indubbio – ha spiegato il dottor Caraccio durante la presentazione – che la notevole crescita è stata favorita anche dallo screening mammografico promosso dall'Ulss 16 che ha permesso di fidelizzare molti nuovi utenti. Tutto questo unitamente alla proposta di nuovi servizi diagnostici (Tar, Rmn total body e densitometria ossea)". Molti sono gli obiettivi raggiunti e previsti dal gruppo Gvdr. "Abbiamo revisionato tutta documentazione del sistema qualità - prosegue il dottor Caraccio - ci sarà poi il potenziamento del sito web per dar più visibilità alle attività di formazione e informazione veicolate attraverso NordEstNet e la pubblicazione di un nuovo mensile NES on-line. Dal sito si possono scaricare documenti utili per eseguire esami diagnostici. La carta dei servizi, revisionata a febbraio, è stata sottoposta all'attenzione di Cittadinanzattiva che ha espresso il suo parere favorevole sui contenuti. Al fine di incrementare l'attività privata abbiamo intrapreso la collaborazione con Enti esterni (Banche, Assicurazioni, Associazioni sportive). Sono state rinnovate per il 2010 le convenzioni per il servizio di riabilitazione con le Case di Riposo per la struttura di Barbarano Vicentino mentre l'ambito traguardo di collegamento telematico tra le strutture sarà realizzato nel corso di quest'anno. E' partito infine il nuovo servizio di riabilitazione pneumologica che prevede un'approfondita valutazione dell'utente interessato con un processo riabilitativo anche convenzionato. Questo per venire incontro all'incremento delle patologie respiratorie nella popolazione del padovano". All'incontro hanno partecipato molte autorità tra cui il dottor Leonardo Padrin, presidente V Commissione Sanità della Regione del Veneto, e l'ingegner Mirco Gastaldon, sindaco di Cadoneghe. Padrin, alla sua prima uscita ufficiale dopo la nomina di presidente, ha sottolineato l'importanza della sanità privata come supporto a quella pubblica, mentre il sindaco Mirco Gastaldon ha rilevato il ruolo "sociale e istituzionale" che il gruppo Gvdr ha fatto e continua a fare per Cadoneghe e per i comuni della zona.

 

 

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x