Attualità

Si inaugura all'Arcella la Casa di Accoglienza per malati oncologici e loro familiari "Lucia Valentini Terrani"

Venerdì 21 gennaio alle 16.30 in via Giusto de' Menabuoi a Padova si terrà l'inaugurazione della Casa di Accoglienza per i malati oncologici e i loro familiari "Lucia Valentini Terrani". La città di Padova è un centro di riferimento importante per la prevenzione, la diagnosi e la cura delle patologie oncologiche e nelle realtà ospedaliere cittadine viene seguito un numero sempre crescente di malati. La Casa di Accoglienza è un progetto che l'Associazione Padova Ospitale ha realizzato grazie al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Regione Veneto e Fondazione Antonveneta, alla disponibilità dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali della Basilica del Santo che hanno offerto gratuitamente in comodato lo spazio, al supporto di imprenditori e fornitori ed alle donazioni di molti benefattori.

I consumatori italiani, possono stare tranquilli. Lo dice il Ministro alla Salute

"Escludiamo che ci possa essere alcun rischio per i consumatori italiani": lo ha detto il ministro della Salute Ferruccio Fazio nel corso del question time alla Camera sull'emergenza diossina negli alimenti partita dagli allevamenti tedeschi rispondendo ad una interrogazione di Daniela Melchiorre del gruppo Misto - Liberl Democratici. "I criteri con cui sono posti i livelli massimi di diossina previsti sono molto conservativi, cento volte inferiore ai quelli che possono fare danno, 1,51 picogrammi, cioé un miliardesimo di milligrammo - ha spiegato il ministro - in condizioni normali un uomo di 60 chili è esposto a una presenza ambientale di 350 mila picogrammi complessivi. Per avere conseguenze sull'organismo bisognerebbe ingerire centinaia di chilogrammi della carne che è stata trovata contaminata in Bassa Sassonia". Il ministro ha infine confermato che domani ci sarà una riunione con gli esperti del Ministero della Salute e dell'Istituto Superiore di Sanità e che saranno diffusi i dati sui controlli in corso

Antonella Prigioni

PIETRO_AMISTALa nomina avvenuta l'11 dicembre 2010 a Bassano

Il dottor Pietro Amistà, responsabile del dipartimento di Radiologia Soc dell'Asl 18 di Rovigo, è stato nominato nuovo coordinatore del SNO (Scienze Neurologiche Ospedalierie) Triveneta. La nomina è avvenuta nella riunione tenutasi lo scorso 11 dicembre a Bassano del Grappa.

Si è spento, a Padova, Giampaolo Braga

 

Se c'è un'eccellenza della sanità veneta, lo si deve anche a lui. A Giampaolo Braga, ex direttore generale dell'Azienda Ospedaliera di Padova, per anni uno dei più stimati dirigenti della sanità regionale.Un uomo che ha dato molto in termini organizzativi ed umani. Si è spento sabato mattina, a 64 anni, dopo una lunga malattia. Originario di Rovigo, ha ricoperto vari incarichi in ambito sanitario. E' stato segretario regionale per la sanità e il sociale e presidente del Corit, il Consorzio per la ricerca sul trapianto di organi.Attualmente era vicepresidente del Cuamm - Medici con l'Africa e consigliere della Fondazione Cariparo. Unanime il cordoglio espresso dal mondo politico, sociale ed economico veneto.Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel ricordarlo ha sottolineato il suo contributo prezioso nel raggiungimento di tanti traguardi organizzativi e qualitativi della sanità veneta.

calendario_rid12 scatti d'autore per ricordare la tragedia vissuta dal popolo veneto 

Sabato 11 dicembre alle 18.30 in villa Contarini a Piazzola sul Brenta si terrà la presentazione del 9' Calendario del Gruppo Poligrafico Firma di Pianiga che quest'anno ha l'obiettivo di raccogliere fondi per gli alluvionati del Veneto. L'idea è venuta al gruppo Poligrafico Firma, in collaborazione con Andrea Pancino, che hanno dedicato 12 scatti d'autore all'alluvione che ha distrutto vite, aziende e campagne del Veneto.

Altri articoli...

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x