Attualità

Il presidente della Regione Veneto, contrario al criterio della deprivazione per il riparto del fondo sanitario nazionale

"Stiamo difendendo la sanità veneta e più in generale le sanità regionali che funzionano rispetto ad un clima non positivo nel quale alcuni sembrano invece puntare ad una loro penalizzazione". Lo sottolinea il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, in relazione ai temi sanitari in discussione nella Conferenza delle Regioni. "Si passa – aggiunge Zaia – dalla richiesta di un criterio perlomeno fantasioso come la deprivazione per definire il riparto del fondo 2011, sul quale non daremo mai il nostro assenso, addirittura alla messa in discussione retroattiva al 2009 dei criteri per il riconoscimento del rimborso per la mobilità extraregionale alle Regioni, ed il Veneto tra queste con svariate decine di milioni, che assistono con le loro eccellenze pazienti di tutta Italia. Non va bene – aggiunge Zaia – noi siamo disposti a ragionare su tutto e a non fare guerre tra poveri, ma oltre certi limiti non si può andare".

A Treviso la quarta tappa del progetto "IN VIAGGIO: al centro della mente".

Un percorso di incontri e dibattiti per sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema delle patologie mentali e per individuare i trattamenti più adeguati per migliorare la qualità di vita e l'inserimento sociale del paziente psichiatrico.Nato con l'obiettivo di sollecitare l'attenzione della comunità medico-scientifica, delle Istituzioni e della società civile nei confronti delle problematiche connesse alla salute mentale. Organizzata da Clinical Forum, sotto l'egida della Società Italiana di Psichiatria, con il supporto non condizionato di Janssen Italia, la campagna di sensibilizzazione prevede una serie di incontri nelle principali piazze di 10 città italiane, dal 24 febbraio al 29 aprile 2011, a bordo di un mezzo speciale, il truck "IN VIAGGIO".

Numerose le attività di sensibilizzazione organizzate in Veneto

Nel mondo, una persona su dieci soffre di problemi renali e in Italia il 7-10 per cento della popolazione accusa patologie nefrologiche. Per sensibilizzare la cittadinanza su questo crescente problema, si svolgerà giovedì 10 marzo la giornata mondiale del rene, promossa dalla Società Italiana di Nefrologia e dalla Fondazione Italiana del Rene. Numerose le iniziative in tutto il Paese, con l'apertura al pubblico di ambulatori e incontri nelle piazze e nelle scuole.

Il Cermes dell'Università Bocconi ha riconosciuto il sito web dell'Azienda Ulss 9 di Treviso tra i 3 migliori,  per coinvolgimento del paziente,  di quelli realizzati da strutture sanitarie italiane.

Il riconoscimento – che ha consentito all'Azienda sanitaria trevigiana di conseguire il premio istituito dall'ateneo lombardo in memoria dell'innovatore Enrico Guidotti – è conseguenza di una ricerca su 303 siti web sanitari sia pubblici che privati e sul rispettivo grado di coinvolgimento dell'utente secondo i rigorosi parametri internazionali PWEI (Patient Web Epowerment Index). Le altre 2 istituzioni che si sono aggiudicate il premio sono l'Istituto Oncologico Europeo diretto dal professor Umberto Veronesi e l'Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento.

Altri articoli...

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x