Attualità

La famiglia è la prima vittima della povertà. Secondo il X Rapporto sulla povertà "In caduta libera", presentato recentemente da Caritas Italiana, a fare le spese della crisi economica è soprattutto la famiglia. Diversamente da altri Paesi europei come la Francia, la Finlandia o la Svezia (tanto per citarne alcuni), infatti, in Italia mancherebbero ancora una politica familiare e un welfare "pro occupazione femminile", finalizzati alla tutela della famiglia. In particolare, i genitori italiani che decidono di avere più di un figlio, rischiano maggiormente di diventare poveri.

ROMA. Gli anziani italiani spesso fumano, bevono e sono a rischio depressione e isolamento sociale. Uno su tre sopra i 64 anni è depresso e il 10 per cento è a rischio isolamento: conduce una vita solitaria, per settimane, non incontra, né parla con altre persone. Questi sono i dati espressi nell'indagine Passi d'Argento del Centro Nazionale Epidemiologico dell'Iss. Inoltre il 60 per cento dei pazienti anziani non riceve consulenze di medicina preventiva.

Il premio Nobel 2010 per la Medicina è stato assegnato al professore inglese Robert Geoffrey Edwards, 85 anni, fisiologo della riproduzione ed embriologo britannico. Edwards è un pioniere nel campo della fecondazione in vitro. L'annuncio è stato dato al Karolinska Institutet di Stoccolma, in Svezia, durante una conferenza stampa trasmessa in diretta online sul sito Internet nobelprize.org.

Giacomo Piran

I media sono diventati il primo veicolo di informazione surclassando il medico

Un italiano su tre cerca rimedio ai propri problemi di salute su internet. Questo è il dato principale di una ricerca, realizzata dal Censis, che è stata esposta nei giorni scorsi a Roma durante un incontro sui vaccini organizzato da Farmindustria. Dai dati espressi dal centro di ricerca socio-economico il 34% degli italiani naviga sulla "rete" in cerca di informazioni su patologie mentre il 40,5%, circa 20 milioni, sfrutta i social network.

gvdr_bilancioLa sala consiliare del municipio di Cadoneghe ha fatto da cornice alla presentazione del primo Bilancio Sociale del Gruppo Veneto Diagnostica e Riabilitazione, società che da oltre 20 anni offre prestazioni di riabilitazione, poliambulatorio e diagnostica per immagini.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x