Appuntamenti
Typography

L’appuntamento è al Centro Congressi di via Toblino, e ha come obiettivo entrare in contatto con altre famiglie e dar vita ad un’occasione di condivisione significativa per i genitori e i pazienti, sia bambini che adulti

Si terrà a Padova il 21 e 22 settembre 2019, presso la sala eventi Civitas Vitae del Centro Congressi di Via Tobolino 51, la prima occasione d’incontro in Italia tra medici, ricercatori e pazienti con acidosi tubulare renale distale.

L’incontro promosso da Tommaso e Giorgia, genitori di un bambino affetto da questa malattia rarissima, ereditaria e cronica, nasce con l’obiettivo di entrare in contatto con altre famiglie e dar vita ad un’occasione di condivisione significativa per i genitori e i pazienti, sia bambini che adulti. In sinergia con gli organizzatori dell’evento, le famiglie possono finalmente partecipare numerose all’incontro di sabato 21, dalle ore 9.30 in poi e confrontarsi tra loro e con la ricerca scientifica oggi al lavoro su questa complessa malattia rara.
L’acidosi tubulare renale distale (dRTA) è una patologia difficile da diagnosticare e che affligge, in Italia, circa cinque persone su un milione, portando con sè diminuzione dei normali valori del bicarbonato e del potassio ematico. Una malattia rarissima dei tubuli renali, ereditaria e cronica, difficile da riconoscere e da diagnosticare che affligge, in Italia, circa cinque persone su un milione. La dRTA si caratterizza per un’insufficiente acidificazione delle urine, con diminuzione dei normali valori del bicarbonato e del potassio ematico. Il primo fondamentale passo per riconoscere questa malattia rara è quello di promuoverne la conoscenza.

A rispondere alle tante domande dei pazienti e delle famiglie per avere chiarimenti, informazioni e una visione futura sulla patologia saranno i maggiori esperti italiani: Francesca Becherucci – Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze; Sabina Carrà, pediatra; Claudio La Scola – Sant’Orsola Malpighi di Bologna; Luisa Murer – Azienda Ospedaliera di Padova. Germana Longo – Azienda Ospedaliera di Padova; Viviana Palazzo – Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze; Francesca Taroni – Ospedale Maggiore Policlinico di Milano.
L’incontro di Padova, realizzato anche grazie all’aiuto dell’associazione Il sogno di Stefano e AMaRTI (Associazione Malattie Renali della Toscana per l'Infanzia) di Firenze, ha visto la collaborazione di medici e specialisti del reparto di Nefrologia pediatrica dell’Ospedale Meyer di Firenze; dell’unità di nefrologa pediatrica dell’Ospedale Maggiore Policlinico Milano; del centro di Pediatria dell’Ospedale Policlinico di Sant’Orsola di Bologna e il reparto di Nefrologia pediatrica dell’Azienda Ospedaliera dell’Università di Padova. A concedere il patrocinio all’iniziativa sono stati: il Comune di Padova; la Società Italiana di Nefrologia Pediatrica; la Rete Italiana per le malattie renali in età pediatrica, il Lions Club Distretto 108 Ta3. Tra i sostenitori, la scuola italiana di sci ‘Scie di Passione’. L’Osservatorio Malattie Rare è media partner dell’incontro.

Il programma completo dell’Incontro nazionale è consultabile qui.

Per maggiori informazioni sull’evento: 347.2227166 Tommaso Balasso.
Per prenotazioni e informazioni sulla sistemazione alberghiera: 3333976871 Alessandra Vistosi.

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x