Appuntamenti
Typography

Il congresso, di respiro internazionale, si terrà con i professionisti ortopedici della Ulss 3 ed altre figure di spicco, presso l’hotel Laguna Palace 

Si terrà il prossimo venerdì, il 5 aprile, il Decimo Incontro Ortopedico Dolese intitolato “Il primo impianto di ginocchio: attualità e prospettive”, col patrocinio della SIOT (Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia) e della OTODI (Ortopedici e Traumatologici Ospedalieri d’Italia). L’appuntamento è all’hotel Laguna Palace di Mestre.
“Si tratta di una iniziativa - ha spiegato il Primario di Ortopedia della Distretto di Dolo Mirano e organizzatore dell’evento, il Dottor Paolo Esopi - che si realizza da una decina di anni proponendo di volta in volta un tema ortopedico su cui fare un focus dello stato dell’arte, anche grazie al contributo di importanti figure nazionali e internazionali”. Questa volta il tema trattato è il ginocchio e le varie problematiche di protesi che lo interessano. “L’incontro, che mette a disposizione dei partecipanti sei crediti Ecm, - ha continuato il Dottor Esopi - ci permetterà di fare il punto sull’attualita’ di quella che è una chirurgia molto frequente in ospedale, soprattutto per la protesi di ginocchio con artrosi: solo nella Ortopedia di Dolo, ad esempio, affrontiamo all’anno circa una settantina di casi con un costante aumento del dieci per cento l’anno”. Sarà un focus, quindi, sul ginocchio e le sue patologie che evidenzierà come è stata nel tempo la evoluzione di trattamento e terapia: tecniche sempre più all’avanguardia, materiali protesici di ultima generazione, il ruolo sempre più efficace, anche per un trattamento conservativo, della fisioterapia.

“Il tema della protesi al ginocchio - ha spiegato il Primario - coinvolge nella maggioranza dei casi gli anziani, ma abbiamo anche una buona fetta di under 60enni che, iniziando a soffrire presto di artrosi (dove la cartilagine si usura mettendo a contatto tra loro le superfici ossee), devono essere sottoposti presto al trattamento migliore e cioè personalizzato, che non è per forza sempre quello chirurgico”.

“E’ una iniziativa - ha dichiarato il Direttore Generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben - che permette di mettere a confronto esperienza e professionalità, non solo tra medici ospedalieri di questa Ulss, ma anche tra importanti figure di spicco della sanità nazionale e internazionale”.
Tra i partecipanti di spicco, si ricordano il Dottor Pietro Ruggiero, Direttore della Clinica Ortopedica ed Oncologia Ortopedica Università degli Studi di Padova; il Dottor Franco Benazzo, Direttore della Clinica Ortopedica e Traumatologica Università degli Studi di Pavia; il Dottor Paolo Dalla Pria, Ingegnere sullo sviluppo delle protesi.

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x