Appuntamenti
Typography

Un workshop sullo stress lavoro-correlato

Come si manifesta lo stress negli ambienti di lavoro, quali sono i sintomi e gli effetti sulla salute psico-fisica del lavoratore? Come avviene la valutazione del rischio da stress lavoro-correlato? Se ne parla domani, venerdì 13 maggio alle 15 Auditorium dell’Università di Vicenza. Per rispondere a tutte queste domande, e per evitare alle aziende di incorrere in sanzioni anche penali, il vicepresidente della Commissione Lavoro del Senato Tiziano Treu e il Capo Struttura Analisi di WorkRelax Matteo Smolizza spiegheranno in modo semplice i cambiamenti normativi e i loro effetti sulla vita aziendale e introdurranno un modello per la prevenzione, valutazione e gestione dello stress in azienda.

Una buona valutazione e gestione dello stress in azienda diminuisce, infatti, l’assenteismo e le malattie professionali, riduce l’errore umano, aumenta lo spirito di gruppo, migliora la customer care. La ricetta è creare un ambiente solidale, agire come una squadra che vuole vincere, aumentare la qualità reale e percepita del luogo di lavoro, legando salute e benessere. Durante il workshop è previsto anche uno spazio per le domande dal pubblico e il dibattito. La parola “stress” viene dal latino strictus che significa “legare, stringere”. Ha generalmente un’accezione negativa: un qualcosa di fastidioso e nocivo, con una connotazione assimilabile a quella di parole come ansia, tensione e malessere. In alcuni campi - ad esempio in Fisica - stress significa anche “prova di resistenza”. Esiste quindi anche una fase positiva dello stress, che per esempio ci permette di mettere in azione tutte le nostre forze per un certo fine. Ma dal punto di vista della tutela della salute lo stress prolungato o cronico, e in particolare solo quello generato nell’ambiente di lavoro, è oggetto del Testo Unito sulla Sicurezza(D.Lgs. 81/2008). La medicina lo definisce come un meccanismo fisiologico difensivo con il quale l’organismo si sforza di superare una qualsiasi sollecitazione tensiogena esterna; la psicologia come la situazione di una persona di fronte ad una richiesta che sente superiore alle proprie forze. La legge sancisce che lo stress è una condizione, accompagnata da sofferenze o disfunzioni fisiche, psichiche, psicologiche o sociali, che scaturisce dalla sensazione individuale di non essere in grado di rispondere alle richieste o di non essere all’altezza delle aspettative. Info: tel.049.660405.

Giacomo Piran

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x